iPhone nel mirino di un "falso ransomware": ma non serve pagare...

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 30 Marzo 17 Autore: Stefano Fossati
Utenti iPhone nel mirino di un falso ransomware. Falso perché, diversamente dai ransomware “veri”, è facilissimo eliminarlo dal dispositivo, anche se apparentemente riesce a bloccare l’accesso al browser web Safari in maniera tale da trarre in inganno molti utenti meno smaliziati e da indurli a pagare il riscatto richiesto. Come spiegano i ricercatori di Lookout, società specializzata in cybersicurezza, il falso ransomware è basato su JavaScript e viene diffuso attraverso svariati siti web: visualizza una schermata pop-up che si sovrappone a Safari con un messaggio (personalizzato in base alla nazionalità della vittima) che accusa l’utilizzatore dello smartphone di avere scaricato materiali pornografici illegali o musica “piratata”, chiedendo il pagamento di una certa somma in carte regalo iTunes a favore di un numero di cellulare (variabile in base al Paese) per sbloccare l’accesso al browser.

iPhone nel mirino di un "falso ransomware": ma non serve pagare... - immagine 1

La finestra pop-up non può essere chiusa: cliccando su “OK” si ottiene solo l’apertura di una nuova finestra di dialogo identica, in un loop infinito. Tuttavia è sufficiente pulire la cache di Safari nelle impostazioni di iOS per rimuovere ogni traccia del presunto ransomware, che – almeno stando a quanto rilevato dagli esperti di sicurezza fino a questo momento – non appare in grado di criptare alcun dato sul dispositivo. In pratica, si tratta di una semplice pagina in JavaScript che si propone di spaventare l’utente e spingerlo a pagare il riscatto prima che si renda conto che non è affatto necessario, per riavere pieno accesso alle funzioni del proprio iPhone.

Da parte sua Apple incluso nel nuovo aggiornamento 10.3 di iOS una patch per Safari che chiude la porta al falso ransomware modificando il modo in cui il browser gestisce le finestre di dialogo pop-up dei siti web, che ora non possono sovrapporsi interamente all’app di navigazione ma sono visualizzate in una scheda che può essere sempre chiusa dall’utente. Una ragione in più per scaricare l’ultimo update di iOS, che porta sui dispositivi mobili Apple anche diverse nuove funzionalità, oltre a un certo numero di bug fix non meglio specificati dalla società.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE