Windows 10 Update: nuovi tool come 3D Paint e realtà aumentata per il Surface Studio

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
Il prossimo aggiornamento di Windows 10, finora conosciuto con il nome in codice Redstone 2, si chiamerà Creators Edition e sarà rilasciato (gratuitamente come upgrade delle precedenti edizioni) nel secondo trimestre del prossimo anno. Lo ha rivelato Microsoft nel corso dell’evento a New York in cui ha presentato anche una serie di visori per la realtà aumentata nonché il suo primo pc desktop all-in-one, il Surface Studio.

Come si intuisce dal nome, il futuro update di Windows 10 si arricchirà di inediti tool per la creatività e in particolare per il disegno 3D, a partire dalla già anticipata nuova release di Paint. Sul palco è stato mostrato come, con il nuovo 3D Paint, si possa utilizzare un pennino su uno schermo touch per disegnare oggetti bidimensionali ai quali il software dà automaticamente profondità; ai progetti 3D possono essere aggiunti anche elementi fotografici e oggetti animati. E in futuro si potranno creare modelli 3D partendo da cose del mondo reale, grazie a un’app - attualmente in fase di sviluppo - che rileverà gli oggetti ruotandovi attorno lo smartphone. Il risultato potrà essere inserito in presentazioni PowerPoint, condiviso su Facebook e altri servizi online o incluso in progetti di realtà virtuale o aumentata.

Windows 10 Update: nuovi tool come 3D Paint e realtà aumentata per il Surface Studio - immagine 1

Fra le altre novità di Windows 10 Creators Edition, una barra di icone per inviare messaggi e email o avviare chat in maniera immediata ai propri contatti più frequenti, la possibilità di visualizzare emoji e oggetti 3D generati dall’utente in forma di popup sul pc degli amici, la visualizzazione su pc degli sms ricevuti sul proprio smartphone Android, la possibilità di dare vita a tornei "personalizzati" di videogame con altri utenti di Windows 10 e Xbox.

Windows 10 Update: nuovi tool come 3D Paint e realtà aumentata per il Surface Studio - immagine 2

Sul fronte hardware il colosso di Redmond ha mostrato, proprio in avvio dell’evento, il Surface Book i7, nuova versione del suo notebook che, secondo la casa, offre una potenza grafica doppia rispetto al modello dello scorso anno e una batteria con un’autonomia fino a 16 ore. Ma la vera novità è il Surface Studio, un computer desktop all-in-one costituto da un box grande più o meno come un set-top-box, connesso attraverso due bracci cromati regolabili a un monitor touchscreen da 28 pollici con una risoluzione di 4500x300 pixel e 192 ppi, dato leggermente inferiore a quello dello schermo dell’attuale modello top della gamma iMac di Apple, che però non è touchscreen, è un filo più piccolo (di solo un pollice) e meno sottile. Integra una videocamera da 5 megapixel, quattro porte USB 3.0, slot per schede SD e una mini DisplayPort. Compresi nel prezzo (che andrà dai 3mila ai 4200 dollari) ci saranno tastiera e mouse wireless, stilo e una inedita periferica chiamata Surface Dial, una sorta di manopola che, quando viene posizionata sullo schermo, consente di accedere a una serie di funzionalità differenziate a seconda dell’applicazione utilizzata (se compatibile), come selezionare colori da una tavolozza, regolare il volume o sfoglia pagine, fornendo all’utente un feedback basato sulla vibrazione.



Un computer potente, cool e con funzionalità studiate per attaccare frontalmente Apple nel mercato che rappresenta tradizionalmente lo zoccolo duro degli utenti dei Mac, quello di grafici e creativi. Una strategia confermata anche dal lancio di una promozione con cui, negli Stati Uniti, Microsoft offrirà uno sconto di 650 dollari a quanti acquisteranno un Surface Book o un Surface Pro consegnando in permuta un MacBook Pro o un MacBook Air. Tornando al Surface Studio, negli Stati Uniti sono già aperti i preordini e le vendite partiranno il 15 dicembre, mentre non si sa al momento quando il arriverà in Italia e a quali prezzi: se ne parlerà comunque non prima del prossimo anno, tenuto conto che i quantitativi disponibili oltreoceano per la stagione natalizia saranno limitati.

Windows 10 Update: nuovi tool come 3D Paint e realtà aumentata per il Surface Studio - immagine 3

Microsoft ha poi annunciato che Acer, Asus, Dell, HP e Lenovo produrranno visori per la realtà aumentata compatibili con Windows 10, con prezzi che partiranno dai 299 dollari. A differenza dei più costosi visori VR Oculus Rift e HTC Vive, che pure funzionano in connessione a un pc, questi dispositivi sovrapporranno alla visione del mondo reale oggetti generati dalle applicazioni, che appariranno all’utente come parte dell’ambiente circostante. Il concetto è quello degli HoloLens della stessa Microsoft, che nella versione attuale (venduta a 3mila dollari) sono però destinati a sviluppatori e uso professionali; la casa di Redmond ne sta comunque preparando anche un’edizione “consumer”.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE