Vendite di iPhone in calo. Tim Cook: "Colpa dell'iPhone 8"

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 04 Maggio 17 Autore: Stefano Fossati
Dopo il boom di vendite dell’iPhone 7 nell’ultimo trimestre del 2016, subito dopo il lancio, nei primi tre mesi di quest’anno le vendite degli smartphone Apple tornano a scendere, totalizzando 50,8 milioni di unità con un calo dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2016. L’azienda può comunque consolarsi con la crescita dell’1% dei ricavi generati dagli iPhone, grazie a una buona domanda del più costoso iPhone 7 Plus a scapito del modello “base”.

Vendite di iPhone in calo. Tim Cook: "Colpa dell'iPhone 8" - immagine 1

Più in generale, per il suo secondo trimestre fiscale il colosso di Cupertino ha presentato un utile netto in crescita del 4,9% a 11,03 miliardi di dollari, o 2,10 dollari per azione, sopra le attese degli analisti, mentre i ricavi sono saliti del 4,6% a 52,9 miliardi di dollari, sotto le aspettative del mercato che puntava a 53,1 miliardi di dollari. Per il prossimo trimestre Apple stima ricavi in crescita fra il 3% e il 7% a 43,5-45,5 miliardi di dollari, peggio delle attese di 45,7 miliardi di dollari. A preoccupare gli investitori, tuttavia, è l’andamento delle vendite in Cina, secondo mercato per il gruppo dopo quello statunitense: i ricavi crescono infatti in tutte le aree geografiche eccetto che nella “Greater China”, dove sono in flessione del 14%.

Nella conference call con gli analisti per commentare i dati, il CEO di Apple Tim Cook ha attribuito la responsabilità della “pausa” nelle vendite di iPhone ai rumors relativi al futuro modello: i consumatori – è il senso del ragionamento – non comprano l’iPhone 7 perché aspettano l’uscita dell’iPhone 8, “ingolositi” dalle anticipazioni relative alle sue possibili caratteristiche. Cook ha sottolineato invece con entusiasmo (forse un po’ eccessivo, ma è lo “stile” Apple…) l’aumento di vendite registrato per l’Apple Watch e le cuffette wireless AirPods.

Le vendite di Mac sono salite a 4,2 milioni di unità grazie ai nuovi MacBook Pro, che hanno determinato un aumento dei ricavi del 14% a 5,84 miliardi di dollari. Bene anche la divisione servizi di Apple, che include l´App Store e i servizi di pagamento, ancora in crescita a due cifre con ricavi di 7,04 miliardi di dollari, contro i poco meno di 6 miliardi di dollari dello stesso periodo dell´anno scorso. Non si arresta invece il declino delle vendite di iPad, sebbene Tim Cook dichiari che sono andate “al di là delle aspettative”: nel trimestre ne sono stati venduti 8,9 milioni di esemplari, in calo del 13% rispetto al medesimo periodo del 2016.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE