Usare il nuovo kernel 2.6 di Linux in poche mosse

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 29 Gennaio 04 Autore: parsEc
Usare il nuovo kernel 2.6 di Linux in poche mosse

Poco prima del Natale 2003 (dopo poco più di 2 anni d´intenso sviluppo) è stato rilasciato il nuovo "ramo" stabile (2.6) del kernel di Linux e come ogni major release anche questa ha introdotto numerose innovazioni.

Tra le feature citiamo la possibilità di rendere il kernel fully-preemptive, l´introduzione del nuovissimo Process Scheduler O(1) e un supporto ai thread migliorato senza dimenticare il nuovo filesystem virtuale Sysfs e il nuovo sistema di gestione audio (ALSA) integrato nel kernel.

Inoltre sono state introdotte tutta una serie di caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto per i portatili (grazie al supporto ACPI migliorato) e in generale sono stati fatti notevoli sforzi per rendere il sistema operativo più scattante e reattivo cosa che rende il nuovo kernel molto appetibile ai "clickatori" ;)

A differenza del passaggio dalla serie 2.2 alla 2.4 c´è stata meno fretta di aggiornare un pò perché il 2.4 lavora meglio di quanto facesse il 2.2 (anche se ormai i suoi upgrade sono caratterizzati da backport del 2.6) un pò perché molti neoutenti (più di quelli che c´erano durante l´ultimo "salto") aspettano che la propria distribuzione rilasci gli aggiornamenti necessari.

Premessa

Il seguente documento vuole essere solo una mini guida su come effettuare, in maniera indolore, il passaggio al nuovo kernel 2.6 quindi verrà spiegato cosa fare e non come farlo, quindi si presuppone che il lettore abbia una minima confidenza con Linux.

[  [1] 2  3  4     Successiva »   ]

Pagine Totali: 4

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter