Uber: tra dieci anni i primi servizi di trasporto con le "auto volanti"

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 07 Febbraio 17 Autore: Stefano Fossati
Uber accelera sul progetto per le “auto volanti”, più precisamente dei velivoli leggeri a decollo e atterraggio verticale (VTOL) che possano rivoluzionare i servizi di trasporto di persone in ambito urbano e suburbano: la società di San Francisco ha annunciato l’assunzione di Mark Moore, ex ingegnere aeronautico della Nasa, come direttore dell’engineering per l’aviazione.

A scelta di Moore, fino a poco tempo fa in forza al centro di ricerche della Nasa a Langley (Stati Uniti), si basa su valutazioni ben precise: nel 2010 l’ingegnere aveva pubblicato un “white paper” proprio sui velivoli VTOL elettrici come possibili alternative all’auto per gli spostamenti a corto raggio. Proprio il tema su cui Uber Elevate, divisione di Uber incaricata dei progetti di trasporto “volanti”, ha a sua volta realizzato un libro bianco di 99 pagine in cui si prefigura una flotta di “VTOL” che si muovono sopra le strade trafficate delle grandi città per soddisfare le esigenze di mobilità dei cittadini in tempi che nessun altro mezzo di trasporto può avvicinare.

Uber: tra dieci anni i primi servizi di trasporto con le "auto volanti" - immagine 1


“Uber continua a vedere il suo ruolo come catalizzatore per sostenere lo sviluppo dell’ecosistema VTOL”, sottolinea in una nota Nikhil Goel, responsabile di prodotto per i programmi avanzati della società. Ovviamente, anche una volta messi a punto i velivoli (per la cui realizzazione Uber potrebbe affidarsi ad aziende aeronautiche esterne), un servizio di questo genere non sarebbe affatto di facile implementazione, dal momento che richiederebbe una serie di cambiamenti normativi (relativi all’uso dello spazio aereo, strettamente regolato dalla legge in tutti gli Stati) e di investimenti in infrastrutture, a partire da un buon numero di “vertiporti” per l’atterraggio e il decollo dei mezzi VTOL. Uber mostra comunque ottimismo, prevedendo nel suo piano di sviluppo di arrivare a ottenere le certificazioni necessarie nel giro di dieci anni, dopo l’avvio nel 2025 della fase di sperimentazione di un primo servizio pilota.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE