Twitter pronta ad aumentare il limite dei 140 caratteri con i "post multipli"

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 12 Settembre 17 Autore: Stefano Fossati
Twitter potrebbe finalmente consentire di inviare messaggi più lunghi dei tradizionali 140 caratteri, senza tuttavia rimuovere il limite che da sempre contraddistingue l´applicazione di microblogging. Le voci di un innalzamento della soglia che da sempre caratterizza i post su Twitter vengono rilanciate ciclicamente ormai da anni, da quando cioè i vertici della società stanno valutando i pro e i contro di questa opzione. Ora potrebbe essere la volta buona grazie a uno “stratagemma”: nell´ambito del rinnovamento della sua piattaforma, la società starebbe infatti lavorando a una nuova funzione chiamata "tweet storm" ("tempesta di cinguettii"), che divide in automatico un messaggio lungo in molteplici post, pubblicandoli in modo simultaneo.

Twitter pronta ad aumentare il limite dei 140 caratteri con i "post multipli" - immagine 1

Nonostante non sia ancora stata testata pubblicamente, un’immagine della funzione sull’app di Twitter per dispositivi Android è stata diffusa online da Matt Navarra, responsabile dei social media di The Next Web. Grazie a “tweet storm” gli utenti avrebbero la possibilità di scrivere un unico messaggio con più di 140 caratteri, lasciando alla stessa app il compito di postarlo dividendolo in più tweet.

Da Twitter, per ora, nessun commento: non è possibile sapere, quindi, se e quando la nuova funzionalità sarà rilasciata ufficialmente al pubblico per semplificare la pubblicazione postare messaggi concatenati: oggi, infatti, per spingersi oltre i 140 caratteri occorre scrivere un secondo tweet e pubblicarlo come fosse una risposta al primo.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE