Twitter: azione legale in difesa dei siti anonimi anti-Trump

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 07 Aprile 17 Autore: Stefano Fossati
Twitter ha avviato una battaglia legale contro il governo degli Stati Uniti per combattere la richiesta di quest’ultimo di rivelare l’identità di un utente che si cela dietro un account che critica la politica del nuovo presidente Donald Trump. Si tratta di @ALT_USCIS, un profilo anonimo particolarmente attivo nel criticare la politica presidenziale in materia di immigrazione, che secondo alcuni sarebbe gestito da dipendenti del servizio immigrazione e cittadinanza statunitense.

Twitter ha chiesto a un tribunale di San Francisco – dove ha sede la società - di bloccare la richiesta dell’amministrazione Trump, in nome della tutela della libertà di parola: nelle motivazioni della richiesta, il social network sottolinea che “il Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti comprende il diritto di diffondere affermazioni politiche anonime o sotto pseudonimo”. Inoltre, nota ancora Twitter, il governo non può costringere la compagnia a rivelare informazioni sulla reale identità dei suoi utenti, a meno che non dimostri che siano stati commessi reati di natura criminale o civile.

Twitter: azione legale in difesa dei siti anonimi anti-Trump - immagine 1

Nell’azione legale Twitter è supportato dall’American Civil Liberties Union, associazione per la tutela dei diritti civili, secondo la quale “in questo caso il governo non ha fornito alcuna ragione (a giustificazione della richiesta, ndr), lasciando spazio al timore che stia semplicemente cercando di mettere a tacere i dissidenti”.

Dallo scorso gennaio, quando Trump si è insediato alla Casa Bianca, sui social network hanno iniziato a comparire diversi account “alternativi” a quelli ufficiali delle varie agenzie governative federali: molti sarebbero gestiti in maniera anonima da dipendenti o ex dipendenti di quelle stesse agenzie, critici nei confronti del loro nuovo “datore di lavoro”. Dopo la pubblicazione della richiesta del governo a Twitter e del relativo ricorso in tribunale del social network, lo stesso account #ALT_USCIS ha twittato un estratto della Costituzione in cui viene affermata la tutela della libertà di parola.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE