Tutto quello che devi sapere su Windows 10 as a service

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 20 Marzo 17 Autore: Stefano Fossati - 9570 letture
Categoria: windows
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Windows 10 entra nel suo secondo anno di vita (è stato rilasciato il 29 luglio 2015) e a fine aprile riceverà il suo terzo aggiornamento, il Creators Update, dopo il November Update del novembre 2015 e l’Anniversary Update dello scorso luglio. Una frequenza di aggiornamenti che non ha precedenti della storia del sistema operativo Microsoft e che sottolinea il cambio di filosofia da parte della casa di Redmond: non più un software da rinnovare con una nuova release (a pagamento) ogni due-tre anni, ma un “servizio” (“Windows as a service”, appunto) costantemente aggiornato in base alle nuove tecnologie emergenti e alle esigenze manifestate dagli utenti, proprio come i sistemi operativi mobili Android di Google e iOS di Apple.

A sottolineare la rivoluzione introdotta da Windows 10 è lo stesso nome in “cifra tonda” (che ha comportato il “salto” della denominazione Windows 9 per il successore di Windows 8.1) e anche l’approccio più “open”, che certamente non ne fa un sistema open source, ma ha fatto sì ad esempio che, con l’Anniversary Update, venisse inclusa “di serie” labash di Linux a uso degli sviluppatori: impensabile, per la Microsoft di qualche anno fa.

I dati più recenti dicono che Windows 10 è attualmente installato sul 24-27% dei pc di tutto il mondo. Se ancora utilizzi una precedente versione di Windows, o sei già passato all’attuale ma hai tuttora dei dubbi in proposito, ecco una “FAQ” per sapere tutto, o quasi, sulla piattaforma Microsoft più innovativa dai tempi di Windows 95.


Tutto quello che devi sapere su Windows 10 as a service - immagine 1

Perché Windows 10 sarebbe così innovativo?
Come detto, con questa versione Microsoft ha introdotto il concetto di “Windows come servizio”: si acquista la licenza una sola volta (all’acquisto di un nuovo pc o comprando l’upgrade per una precedente versione di Windows) e, oltre ai regolari aggiornamenti cumulativi di sicurezza settimanali, si avrà una serie di aggiornamenti “maggiori” gratuiti (mediamente due all’anno) che apportano una serie di miglioramenti e nuove funzionalità che un tempo sarebbero stati rilasciati con una nuova versione del sistema operativo. Per sottolineare questo cambio di strategia, Microsoft ha offerto per il primo anno Windows 10 come aggiornamento gratuito per i precedenti Windows 7 e Windows 8/8.1.



[  [1] 2  3  4     Successiva »   ]

Pagine Totali: 4

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate