Spie sulla rete italiana?

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 26 Maggio 02 Autore: Casper
A volte mi domando se non sia meglio il quieto vivere in una tranquilla ignoranza che permetta di dormire sereni la notte, piuttosto che la conoscenza di fatti e circostanze che impongano di riflettere sul mondo che andiamo costruendoci.

Poniamo infatti che decidiate un giorno di sottoporre la vostra connessione a monitoraggio continuo, e filtrando i dati così ottenuti vi rendiate conto che c'è qualcosa di strano. Per esempio, che insieme ai normali pacchetti che il provider trasmette periodicamente per ragioni di servizio, ce ne siano alcuni provenienti da agenzie del Department of Defense. Poniamo che decidiate di visitare il sito della National Security Agency, scoprendo che questo è sufficiente per stuzzicare la curiosità di server che, una volta identificati, risultano essere sentinelle del National Computer Security Center e rispondono a nomi pittoreschi come Romulus, Zombie e Barrier, con l'irsuta partecipazione di Grizzly, del Naval Research Laboratory. Forse sentiremo ancora parlare di questo laboratorio della Marina, il cui scopo istituzionale formalmente non dovrebbe comprendere il pattugliamento della rete telematica. Sarebbe interessante scendere più nel dettaglio, perchè in alcuni casi i pacchetti trasmessi insieme a quelli di servizio dell'ISP provengono dalla rete del Department of the Navy. Ma non finisce qui: quali sono i rapporti fra National Computer Security Center della NSA e aziende del settore informatico? In cosa consistono realmente le attività del programma INFOSEC Outreach?

Comunque la pensiate, benvenuti fra coloro che non dormono.
16 - Commento/i sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE