Smartwatch: Swatch sfida Apple e Google

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 16 Maggio 17 Autore: Stefano Fossati
Swatch svilupperà un proprio sistema operativo per dispositivi indossabili, che farà concorrenza ad Android Wear di Google e watchOS di Apple. Lo ha detto il fondatore e CEO del gruppo svizzero, Nick Hayek, il quale ha aggiunto che Swatch Group, in collaborazione con lo Swiss Center for Electronics and Microtecnology, si concentrerà sulla realizzazione di “wearable” focalizzati su sicurezza e bassi consumi energetici. Secondo il numero uno dell’azienda, infatti, la durata della batteria rappresenta il principale problema degli smartwatch attualmente in commercio.

Stando a quanto riferisce Bloomberg, il gruppo dovrebbe far debuttare il nuovo sistema operativo verso la fine del 2018 su un dispositivo con marchio Tissot che cercherà di farsi strada in un mercato, quello degli smartwatch, che nell’ultimo anno ha fatto registrare vendite tutt’altro che entusiasmanti e di cui Apple detiene una quota di circa il 50%: stando ai dati diffusi da Canalys, nel quarto trimestre del 2016 alla casa di Cupertino sono andati quasi l’80% dei ricavi complessivi del settore. Secondo un’altra società di ricerche, Jupiter, le vendite di smartwatch continueranno a crescere al rallentatore anche nei prossimi anni, con meno di 60 milioni di unità vendute all’anno nel 2021.

Smartwatch: Swatch sfida Apple e Google - immagine 1

Vedremo peraltro se il sistema operativo di Swatch riuscirà a rompere il duopolio che caratterizza attualmente il mercato: altri settori tecnologici, come quello dei personal computer e quello degli smartphone, hanno dimostrato che gli spazi per una terza piattaforma, oltre alle due più diffuse, sono generalmente esigui, ma gli smartwatch potrebbero fare storia a sé. Dopotutto, una quota relativamente rilevante, alle spalle di watchOS e Android Wear, la detiene attualmente Tizen, adottata da Samsung per quasi tutti i suoi “orologi intelligenti”.

Google ha rilasciato da poche settimane la versione 2 di Android Wear, con numerosi e significativi miglioramenti rispetto a quella precedente: fra i brand che l’hanno adottata anche un altro noto produttore svizzero di orologi, Tag Heuer, che ha presentato proprio nei giorni scorsi uno smartwatch da fascia alta basato su processore Intel e venduto a prezzi che vanno dai 1650 ai 17mila dollari, a seconda delle versioni.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE