Smartphone, come comprare un vero top di gamma a meno di 200 euro

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 28 Ottobre 17 Autore: Stefano Fossati
Quando si parla di smartphone top di gamma, di solito il pensiero va subito agli iPhone di Apple e ai Galaxy S (o Note) di Samsung. Certo, poi ci sono anche i modelli delle varie LG, HTC, Sony & C., che tuttavia hanno una diffusione pressoché marginale in confronto a quelli dei due colossi che si spartiscono buona parte del mercato globale del settore. E che, per inciso, sono le uniche due aziende a generare profitti da smartphone che costano più di 600/700 euro.

Da qualche anno, tuttavia, anche fra i dispositivi mobili ad alte prestazioni si assiste a una sempre più evidente e ormai inarrestabile avanzata di brand cinesi che, sebbene siano in molti casi ancora sconosciuti al grande pubblico, stanno dimostrando di non avere timori reverenziali nei confronti di Samsung e Apple, proponendo smartphone in grado di competere ad armi pari – e a volte superare – con i vari Galaxy S8 o iPhone 8 sul piano delle prestazioni e delle dotazioni. Perché su quello del prezzo, invece, non c’è storia: i prodotti di queste aziende (più o meno) emergenti del Far East sono in molti casi pari alla metà (se non meno) di quelli dei corrispondenti modelli della casa americana e di quella coreana.

Va anche detto che molti di questi prodotti non sono attualmente importati ufficialmente in Italia: dettaglio che non rappresenta un problema per l’acquisto su una delle tante piattaforme internazionali di ecommerce che vendono e spediscono in tutto il mondo, ma che potrebbe causare più di un grattacapo nel malaugurato caso che si abbia bisogno di assistenza: in particolare, se il dispositivo è in garanzia – garanzia che, per gli acquisti online al di fuori dell’Unione europea, è generalmente pari a un anno e non a due anni come nel caso dei prodotti comprati nell’Ue -, non vi resterà che sobbarcarvi le spese di spedizione in Cina per le riparazioni del caso. Né va dimenticato che, a volte, questi smartphone pensati soprattutto per il mercato cinese possono avere app, store e impostazioni preinstallate diverse da quelle che siamo abituati a vedere sui dispositivi Android distribuiti ufficialmente nel nostro Paese. Non un problema per gli “smanettoni”, che sapranno come eliminare in pochi minuti bloatware e settaggi “made in China” e personalizzare il software in base alle proprie esigenze, ma allo stesso tempo un ostacolo, a volte insormontabile, per l’utente medio abituato ad avere tutto perfettamente e facilmente funzionante pochi minuti dopo il primo avvio di un nuovo smartphone.

Se queste avvertenze non vi hanno scoraggiato, ecco una rassegna di alcuni smartphone orientali (per carità, non chiamateli cineserie…) che, per le loro caratteristiche, tengono testa ai prodotti di marchi ben più conosciuti e blasonati. Almeno per ora.

Smartphone, come comprare un vero top di gamma a meno di 200 euro - immagine 1

Elephone S8 – “L’altro S8” mostra specifiche di tutto rispetto: processore deca-core Helio X25, 4 GB di RAM, display da 6 pollici con risoluzione 2560x1440 che copre oltre il 92% della superficie frontale (protetto ovviamente da Gorilla Glass), fotocamera posteriore da 21 megapixel con sensore Sony, materiali “premium” e un design accattivante, con il dorso in vetro curvo che favorisce il grip nelle mani dell’utente. Sistema operativo Android 7 Nougat. Il prezzo, a seconda dei siti su cui è possibile acquistarlo attualmente, va dai 124 ai 200 euro circa.



[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter