Sicurezza: doppia autenticazione per il tuo account Google

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Gennaio 17 Autore: Stefano Fossati
Se, con il dilagare degli attacchi informatici, ti preoccupa l’eventualità di una violazione dei tuoi account online, puoi considerare la possibilità di adottare l’autenticazione in due passaggi, che aggiunge un ulteriore livello di verifica, basato sul telefono cellulare, ai tradizionali nome utente e password. Fra i principali operatori che offrono questa funzione c’è Google: ecco dunque come configurare l’autenticazione in due passaggi sul proprio account di Big G, partendo ovviamente dal presupposto che bisogna averne uno.

Sicurezza: doppia autenticazione per il tuo account Google - immagine 1

Innanzi tutto è necessario accedere alla pagina di configurazione dell’account: dalla home page di Google, se non si è effettuato il login, cliccare su “Accedi” in alto a destra e quindi, una volta autenticati, cliccare sull’icona del proprio avatar (sempre in alto a destra) e poi su “Account personale”. Nella scheda “Accesso e sicurezza”, cliccare su “Accesso a Google”, poi su “Verifica in due passaggi” e quindi su “Inizia”.

Si aprirà una procedura guidata che richiederà il proprio numero di cellulare. Terminata la procedura, ogni volta che si effettuerà l’accesso a un servizio basato sulle credenziali di Google sul pc si riceverà (a scelta via sms o tramite messaggio vocale) un codice di sei cifre, che andrà inserito nell’apposito campo visualizzato sul browser del pc. La prima volta, un messaggio richiederà se si vuole impostare il pc su cui si sta operando come “attendibile”: cliccando su “Sì”, effettuando l’accesso dallo stesso browser non verrà più richiesto il codice. Se si utilizzano abitualmente più browser e più pc, la procedura di attivazione andrà ripetuta su ogni browser e ogni pc.

Ma non è tutto: la verifica in due passaggi non è supportata dalle applicazioni non basate su browser e dai dispositivi che utilizzano l’account Google per l’accesso: ne deriva che, dopo averla attivata, non funzioneranno ad esempio l’accesso alla mail Gmail da Ootlook o altri client email, né le app di Google sullo smartphone o il servizio Cloud Print. Per riattivarli, bisognerà impostare (solo una volta) nell’apposita pagina una “password specifica” per ogni applicazione, password che deve essere diversa da quella principale dell’account Google. Già che ci siamo, in questa stessa pagina possiamo fare pulizia delle app per le quali abbiamo impostato l’accesso tramite account Google, ma che non utilizziamo più.

E’ inoltre consigliabile scaricare e configurare sullo smartphone l’app Google Authenticator (per Android, iOS e BlackBerry), che permette di generare codici di accesso per la verifica in due passaggi nell’eventualità che ci si trovasse in una zona senza copertura di rete mobile, con la conseguente l’impossibilità di ricevere sms o messaggi vocali.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE