Samsung rilancia il Galaxy Note 7, ma intanto ecco il Galaxy S8

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 22 Febbraio 17 Autore: Stefano Fossati
Samsung potrebbe rilanciare il Galaxy Note 7 prima dell’estate. Lo riferisce The Investor, che cita “fonti anonime” della casa coreana. Stando alle indiscrezioni, dal prossimo giugno gli oltre 2,5 milioni di esemplari di Galaxy Note 7 ritirati nei mesi scorsi dovrebbero essere rimessi sul mercato dopo essere stati completamente ricondizionati e dotati di una batteria più piccola di quella originaria da 3500 mAh, risultata essere la causa delle esplosioni che hanno determinato la cancellazione della produzione del dispositivo e il richiamo di tutti gli esemplari venduti, con conseguente rimborso o sostituzione con un altro modello di smartphone.

Samsung rilancia il Galaxy Note 7, ma intanto ecco il Galaxy S8 - immagine 1

Si calcola che la vicenda del Galaxy Note 7, che avrebbe dovuto essere lo smartphone di punta della gamma Samsung per la seconda parte del 2016 (comprendente l’importante stagione delle vendite natalizie), sia costata all’azienda perdite complessive per 5 miliardi di dollari. Lanciato ad agosto, il dispositivo era stato protagonista di una prima campagna di richiamo a settembre, dopo le segnalazioni di esplosione di alcuni esemplari; il mese successivo, a fronte di ulteriori esplosioni e incendi di alcuni esemplari di nuova fornitura, dotati di batteria fornita da un diverso produttore (ma con la medesima capacità della precedente), Samsung aveva deciso di fermare definitivamente la produzione e di ritirare tutti gli esemplari in circolazione.

Il mese scorso il colosso coreano ha ufficializzato i risultati dell’indagine interna che ha individuato le cause del problema proprio nelle dimensioni della batteria e nelle ridotte tolleranze della stessa; l’adozione di un accumulatore di dimensioni più contenute (presumibilmente attorno ai 3000 mAh) sui Galaxy Note 7 prodotti consentirebbe quindi a Samsung di riproporli sul mercato dei dispositivi ricondizionati in assoluta sicurezza, a fronte di una leggera diminuzione dell’autonomia fra una ricarica e l’altra. In questo modo la casa potrebbe recuperare una parte delle perdite, mentre i consumatori potrebbero avere la possibilità di mettersi in tasca a un prezzo sicuramente competitivo quello che, non fosse stato per il rischio di incendio, si proponeva sei mesi fa come uno degli smartphone più interessanti in assoluto, grazie a caratteristiche come lo scanner dell’iride, il display curvo QHD da 5,7 pollici e la S-Pen arricchita con nuove funzionalità.

Ovviamente, se anche il rilancio sul mercato fosse confermato, il Galaxy Note 7 non si posizionerebbe più al top della gamma Samsung, dato anche l’arrivo (molto probabilmente ad aprile) dei nuovi Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus, che si annunciano particolarmente innovativi. Nelle ultime ore su internet è circolata un’immagine che mostrerebbe l’aspetto definitivo della parte frontale, che nelle due varianti differirebbe solo per le dimensioni del display Super AMOLED (rispettivamente da 5,8 e 6,2 pollici, in entrambi i casi con bordi curvi): nonostante sia impossibile certificarne l’autenticità, la foto confermerebbe i rumors relativi alla mancanza del tradizionale tasto home ovale, sostituito da un’area dedicata nella parte bassa dello schermo in cui saranno visualizzati i tasti funzione virtuali.

Samsung rilancia il Galaxy Note 7, ma intanto ecco il Galaxy S8 - immagine 3

Recenti indiscrezioni riportano che Apple potrebbe adottare una soluzione simile nel futuro iPhone 8, atteso a settembre. Nell’immagine del presunto Galaxy S8 i tasti funzione virtuali appaiono diversi da quelli della versione “stock” di Android: ad esempio il tasto “indietro” figura ancora a destra, come da tradizione Samsung, e non a sinistra come nella maggior parte degli smartphone Android di altri produttori.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE