Realtà Virtuale e Realtà Aumentata

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 17 Maggio 16 Autore: Fabio Ferraro
La tecnologia è un campo in continua evoluzione: ogni anno si aggiungono nuovi strumenti che vanno ad integrarsi con la nostra quotidianità. Il 2015 è stato l’anno della diffusione dei droni nel mondo consumer, diventando un prodotto  sempre più spesso utilizzato nelle nostre città e a cui, lentamente, ci stiamo abituando. E per cosa ricorderemo, invece, questo 2016?
Osservando gli investimenti e i progetti di alcune aziende leader del settore, quali Microsoft e Facebook, probabilmente, l’anno in corso farà da trampolino di lancio della realtà aumentata e della realtà virtuale.

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata - immagine 1

Realtà virtuale e aumentata sono tecnologie che, nonostante abbiano punti in comune, sono profondamente diverse, soprattutto nella filosofia di accrescimento dell’esperienza digitale. La realtà aumentata (Augmented Reality, o AR), permette di arricchire la nostra percezione della realtà tramite l’inserimento (o, in alcuni casi una riduzione) di informazioni. Questa tecnologia si fonde quindi con la realtà che ci circonda, integrandola con elementi che ci permettono di ottenere informazioni alle quali, con i nostri sensi, non saremmo in grado di attingere.

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata - immagine 2

La realtà aumentata è comunque già presente, in parte, nella nostra quotidianità. Basta infatti essere in possesso di uno smartphone per accedere ad applicazioni che utilizzano questa tecnologia: si pensi ad esempio a Google Goggles, che offre informazioni semplicemente utilizzando la fotocamera del nostro dispositivo. Ma, oltre ai dispositivi mobile, sono diversi gli strumenti per accedere alla realtà aumentata: dai visori alle webcam webcam, fino ai proiettori (quest’ultimi utilizzati soprattutto a livello professionale).

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata - immagine 3

Se la realtà aumentata accresce la nostra percezione dell’esterno, la realtà virtuale (Virtual Reality o VR) va invece a sostituirla. Infatti, questa tecnologia offre un’esperienza “immersiva”, in cui la realtà viene esclusa a favore di un’esperienza completamente digitale.

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata - immagine 4

Questo avviene grazie a visori stereoscopici in grado di far percepire all’utente sensazioni visive quali profondità e solidità degli oggetti. Grazie ai tracciatori, il movimento della testa permette al visore di modificare la “realtà” visualizzata, accrescendo la sensazione di trovarsi in un ambiente a 360 gradi. È inoltre possibile accrescere l’esperienza tramite l’utilizzo di dispositivi di controlli manuali, per aver la sensazione di interagire con la realtà virtuale. Questa tecnologia si sposa pienamente con il mondo del cinema, dei videogiochi, ma anche con quello educativo e professionale.

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata - immagine 5

La differenza sostanziale quindi fra realtà virtuale e aumentata è che la prima sostituisce la percezione dell’ambiente circostante mentre, la seconda, ne incrementa la percezione.
I prossimi anni diranno come queste tecnologie diventeranno parte della nostra quotidianità.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE