Pronto a fare due chiacchiere con il tuo nuovo armadio Ikea?

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 27 Maggio 17 Autore: Stefano Fossati
Ikea potrebbe in futuro lanciare mobili “smart” dotati di intelligenza artificiale. Il colosso svedese ha lanciato un sondaggio tra i consumatori per capire come applicare all’arredamento i nuovi trend tecnologici nell’era dell’Internet of Things: l´indagine “Do you speak human?”, messa a punto dal laboratorio Space10 della compagnia e aperta a tutti sul web, chiede in sostanza ai potenziali clienti che cosa vorrebbero trovare in un ipotetico assistente virtuale integrato in oggetti di arredo.

Pronto a fare due chiacchiere con il tuo nuovo armadio Ikea? - immagine 1

Il questionario è articolato in diverse domande: all’utente viene chiesto ad esempio se “l´assistente virtuale debba avere stessi valori e punti di vista” dei proprietari oppure se debba “capire” le emozioni umane e “reagire di conseguenza”, ma anche se debba seguire una religione. Tra i temi al centro del sondaggio c’è ovviamente anche la privacy: ai partecipanti alla ricerca viene chiesto se e in quali circostanze reputino accettabile la raccolta di dati personali con l´obiettivo di migliorare l´esperienza interattiva.

Sulla base dei dati che saranno raccolti, nei prossimi anni potremmo acquistare all’Ikea un armadio o uno specchio connessi con assistente digitale integrato, oppure accessori simili all’Echo di Amazon e a Google Assistant ma “incorporabili” dei mobili della multinazionale dell’arredamento. L’attenzione di Ikea per le novità tecnologiche al servizio degli ambienti domestici non è del resto cosa nuova: negli ultimi anni il gruppo ha introdotto ad esempio sistemi di illuminazione "smart", così come tavoli e lampade con sistema di ricarica wireless integrato per gli smartphone.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate