Photorec: come recuperare immagini e file cancellati

Naviga SWZ: Home Page » How To
News del 22 Settembre 17 Autore: Fabio Ferraro

Non si  percepisce il valore dei nostri file fino a che non si perdono, garantirne quindi la sicurezza, la conservazione e l’immediata accessibilità non ha prezzo, per questo è necessario fare tutto il possibile per salvaguardarli sia da eventi accidentali (anche se ricordiamo quando si cancella un file da una memoria in realtà lo si rende disponibile alla sovrascrittura e di conseguenza si può recuperare) che da software malevoli provenienti dalla rete, da pennette o  dischi esterni.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 1

Per evitare la perdita dei dati è indispensabile eseguire in modo periodico e sistematico il backup dei propri documenti, salvando i file su un disco o meglio su un sistema NAS e in contemporanea integrarvi uno dei tanti servizi Cloud disponibili in rete.

Può succedere specialmente in momenti particolarmente stressanti:

-Il sistema operativo va in crash, se non ci sono problemi meccanici o elettronici sul disco fisso hard disk, si potrebbe tentare di recuperare i dati con un Live-CD spostandoli ovviamente su un nuovo disco;

-Sono stati cancellati inavvertitamente dei documenti. Nei sistemi Microsoft si tiene traccia della posizione dei file (e delle cartelle) sull’hard disk per mezzo di puntatori, che consentono al sistema di sapere inizio e fine dei dati. Per questo quando viene eliminato un file (non lo eliminiamo dall´unità logica che contiene i dati, cluster), il sistema operativo eliminando il puntatore segnala i settori che contenevano i dati come disponibili (spazio libero), e fino a che quest´area non è sovrascritta Il file eliminato è recuperabile. Nei dispositivi SSD i dati sono cancellati in modo immediato. Fino a che il cluster non sarà sovrascritto, i dati salvati al suo interno potranno essere ripristinati dai programmi per il recupero dati (pericoloso quando avremo bisogno di cancellare dati sensibili o personali). Nel caso si verifichi una sovrascrittura accidentale di documenti, il recupero è quasi impossibile.


Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 2



-Acqua e successivo ossido sono letali per i circuiti delle pennette, insieme ai nostri indumenti, l´esposizione al sole, le "morsicchiare" ripetute da nostro figlio o una scarica elettrostatica dovuta all´errata estrazione; Nel caso che si verifichi uno sbalzo di corrente o un fulmine, il dispositivo di memorizzazione viene danneggiato mentre le porte USB ne sono immuni.

-Malware, anche i software maligni possono essere dannosi per il nostro supporto di memorizzazione. (Criptaggio dei dati, formattazione del disco, eliminazione file).

-Caduta accidentale dell´hard disk esterno o dei dispositivi che lo contengono,  il dispositivo di massa interno al computer è danneggiato fisicamente per usura (le parti meccaniche degli hard disk si usurano e degradano con il passare del tempo), oppure Il disco dopo pochi giorni dalla data di acquisto risulta non leggibile poiché difettoso di fabbrica; In questi casi ricordiamo che il valore dei dati è "non quantizzabile", per questo sconsigliamo di dare in gestione la problematica a "cugini o amici esperti". La giusta scelta è rivolgersi a un centro specializzato nel Recupero dei Dati, che useranno la camera bianca per sostituire le parti di ricambio necessarie al ripristino del funzionamento del dispositivo.

Oggi sperimenteremo come recuperare i dati persi per problemi non riconducibili a parti elettroniche o meccaniche rovinate, con il software gratuito (open-source e multipiattaforma) Photorec.

Photorec caratteristiche

Come evidenziato dal nome, il programma consente di recuperare foto, video, documenti e altri tipi di file da diversi supporti di memorizzazione.

Photorec ha una licenza di tipo GNU (General Public License) ed è disponibile insieme a TestDisk, applicazione gratuita per recuperare partizioni perse su dischi che non si avviano. Photorec ignora il file system attestato sui supporti interessati  e ne recupera direttamente i dati sottostanti, anche se il file system è danneggiato, il programma risulterà ottimale. L´accesso ai dati è effettuato in modalità solo lettura per evitare ulteriori danni al disco recuperando i dati persi. Per ottimizzare il processo di recupero dei file è necessario memorizzare i dati estrapolati su un´altra partizione.

Photorec funziona sui sistemi operativi:

-- DOS, Windows 9x, Windows NT 4/2000/XP/2003/Vista/2008/7
-- Linux
-- Mac OS X
-- Sun Solaris
-- FreeBSD
-- OpenBSD
-- NetBSD
-- Unix.

Possiamo lavorare con questo ottimo programma su tutti i dispositivi di archiviazione media oltre al disco rigido:

-- CD-ROM
-- schede di memoria
-- supporto memory stick
-- CompactFlash
-- smartmedia
-- microdrive 
-- MMC
-- secure digital SD
-- USB flash
-- immagini raw DD
-- Encase E01
-- immagini.

Procediamo a installare e utilizzare il programma. Scarichiamo l’ultima versione della suite “TestDisk & Photorec” compatibile con il nostro sistema operativo dal link. Nel nostro caso effettueremo il download della versione per Windows a 64 bit contenuta nel file "testdisk-7.0.win64.zip" di circa 10 MB.


Scompattiamo l’archivio appena scaricato.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 4
Nella cartella dove è stato estratto “TestDisk & Photorec”, avviamo l’eseguibile “Photorec_win.exe” con i privilegi d’amministratore (selezionabile dal tasto destro del mouse sul file eseguibile).


Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 5

Visualizzeremo così l’interfaccia testuale del software. A primo impatto, questa potrebbe spiazzare utenti meno esperti ma la sensazione sparirà dopo poco. La prima schermata mostrerà la lista dei dispositivi di archiviazione collegati alla nostra macchina. Selezioniamo il disco sul quale vorremo effettuare il recupero dati (nel nostro esempio, lavoreremo su una pennetta da 16 GB). Spostiamoci all´interno dell´interfaccia con i tasti freccia della tastiera "Su" e "Giù" e una volta portato il cursore sul disco da recuperare, premiamo il tasto "Invio" per passare alla fase successiva. 


La nuova finestra visualizzata permetterà di indicare la partizione che sarà protagonista del nostro recupero. Spostiamo il cursore con i tasti "Su" e "Giù". nella parte inferiore della schermata saranno presenti dei tasti che consentiranno di accedere alle opzioni di recupero (Options) e alla lista delle estensioni che vorremo recuperare (File Opt). Potremo spostarci fra queste voci con i tasti freccia "Destra" e "Sinistra", per poi accedere ai relativi menu premendo il tasto "Invio".

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 7
La schermata "Options" consente di settare alcune impostazioni di recupero. Spostiamo il cursore sulle diverse voci con i tasti "Su" e "Giù" e modifichiamo il settaggio con i tasti "Destra" e "Sinistra".
- Paranoid: di default impostato su "Yes (Brute force disable)", assicura il recupero, esclusivamente, dei file verificati, escludendo quelli corrotti. Abilitiamo "Brute Force" per ripristinare anche tutti i file frammentati;
- Keep corrupted files: forza il recupero di file corrotti;
- Expert Mode: abilitando questa opzione, permetteremo al software di forzare le dimensioni dei blocchi e degli offset del file system del disco;
- Low memory: opzione da abilitare solo se strettamente necessario, nel caso in cui il file system del disco sia particolarmente frammentato, mandando il sistema in crash.

Una volta impostate le nostre preferenze, premiamo il tasto "Q" della tastiera per ritornare alla schermata precedente.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 8
La schermata "File Opt" consente di indicare a Photorec quali tipologie di file vorremo ripristinare durante il recupero. Spostiamo il cursore con i tasti freccia "Su" e "Giù" e selezioniamo o deselezioniamo un´estensione utilizzando i tasti "Destra" e "Sinistra".
I formati che andremo a recuperare saranno quelli affiancati da una casella di controllo spuntata. Premiamo il tasto "Q" della tastiera per tornare alla schermata che consente la selezione della partizione sorgente.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 9
Dalla finestra di selezione della partizione, spostiamo il cursore sul tasto "Search" e premiamo il tasto "Invio".

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 7
Dovremo ora indicare il file system utilizzato dal dispositivo su cui andremo ad effettuare il recupero. Almeno che non sia utilizzato EXT2 o EXT3, selezioniamo la voce "Other" e premiamo il tasto "Invio". 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 11
Dovremo ora indicare al software quale area del disco dovrà analizzare per tentare il recupero dei file.

- Free: Photorec cercherà i file solo nell´area del disco non allocata;
- Whole: verrà attuata una scansione dell´intera partizione.

Utilizziamo i tasti "Su" e "Giù" per spostare il cursore e premiamo il tasto "Invio" sulla modalità desiderata.


Nella schermata successiva potremo selezionare la cartella di destinazione in cui verranno archiviati i file recuperati. Utilizziamo i tasti freccia per navigare fra le root del nostro computer. 


Premiamo il tasto "C" della tastiera per confermare la destinazione e avviare la prima fase del recupero dati, in cui verranno analizzati i primi 10 file per stabilire la dimensione di ciascun blocco.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 14
Durante la seconda fase, avverrà l´effettivo recupero dei dati. I file ripristinati verranno archiviati nella root precedentemente indicata, all´interno della sottocartella "recup_dir.1".

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 15
Al termine delle procedure di recupero, che potranno durare anche diverse ore, visualizzeremo il messaggio "Recovery Completed" e il numero di file recuperati.



Accediamo alla cartella di destinazione per visualizzare tutti i file che Photorec è stato in grado di ripristinare.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 17


Per gli utenti che hanno meno familiarità con i software che utilizzano un´interfaccia testuale, è disponibile una versione di Photorec sviluppata con una GUI intuitiva e di facile utilizzo: QPhotorec.  Questa è presente nella suite TestDisk&Photorec.

Accediamo alla cartella dove abbiamo estratto l´archivio precedentemente scaricato e avviamo, con i privilegi di amministrazione, l´eseguibile qPhotorec_win.exe. 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 19
Visualizzeremo così un´interfaccia grafica semplice e pulita. QPhotorec offre meno opzioni rispetto alla versione con interfaccia testuale ma risulta più facile da utilizzare e adatta a qualsiasi tipologia di utenza. Dal menu a tendina, presente nella parte superiore della schermata, potremo selezionare il dispositivo di archiviazione su cui vorremo effettuare il recupero dati. Nel nostro esempio, utilizzeremo una pennetta da 512 MB.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 20
Nella sezione centrale dell´interfaccia, potremo indicare la partizione su cui effettuare il recupero. 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 21
La sezione inferiore della schermata è dedicata alle impostazioni di recupero. Queste sono suddivise in diversi gruppi. In "File System type", dovremo indicare il file system usato dalla partizione da recuperare. 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 22
Il gruppo che affianca, sulla destra, File System Type, consentirà di scegliere se analizzare esclusivamente lo spazio non allocato del dispositivo di massa (Free)  o l´intera partizione (Whole).

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 23
Clicchiamo sul tasto "Browse" e selezioniamo la cartella di destinazione dei file recuperati utilizzando il file explorer che verrà visualizzato.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 24
Cliccando sul tasto "File Format", potremo indicare le estensioni dei file che QPhotorec dovrà recuperare. Spuntiamo le caselle di controllo che affiancano i formati da ripristinare per poi cliccare su "Ok". 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 25

Una volta terminata la customizzazione, avviamo le procedure di recupero cliccando sul tasto "Search".

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 26
Le fasi di recupero saranno del tutto simili a quelle utilizzate da Photorec. Un report mostrerà, in tempo reale, il numero e la tipologia dei file ripristinati.

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 27
Il termine del processo di recupero sarà indicato dal messaggio "Recovery Completed". 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 28

Per visualizzare tutti i file ripristinati, basterà accedere alla cartella che abbiamo precedentemente settato come destinazione. 

Photorec: come recuperare immagini e file cancellati - immagine 29
Conclusioni

Il programma risulta snello e inizialmente di non facile interpretazione se si utilizza l´ambiente con interfaccia CLI testuale. Garantisce però ottimi risultati e  consente di recuperare la maggior parte dei documenti se il disco o il supporto in questione non sono rovinati (in caso di malfunzionamenti del disco, si potrebbe precludere il recupero dei  dati da parte di professionisti del settore ). Effettuate quindi sempre il backup dei vostri dati e quando acquistate Hard Disk consultate la voce MTBF (Mean Time Before Failure) che fornisce un tempo determinato entro il quale va sostituito il dispositivo.
Photorec è da installare in ogni personal computer.

VOTO 4/5

Informazioni dettagliate su Photorec

Versione: 7.0
Autore:  Christophe Grenier
Tipologia : Utility di Sistema per il recupero dei dati
Data Rilascio:  Aprile 2015
Dimensione: circa 10 MB
Licenza: Freeware - Open Source


Sito Ufficiale: Link_Sito

Download : Download

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE