Pagare con Gmail: facile come inviare un allegato

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 17 Aprile 17 Autore: Stefano Fossati
Gmail è la più popolare piattaforma di posta elettronica al mondo, ma non si limita più a gestire email e allegati: ora l’applicazione più utilizzata dell’universo Google diventa anche uno strumento di pagamento. Negli Stati Uniti, infatti, Gmail permette di inviare e ricevere denaro, sia attraverso l’app per Android sia dalla versione web dell’applicazione. Lo scopo di Big G è quello di rendere il trasferimento di denaro fra privati semplice e veloce come allegare una foto in un’email: basta cliccare su un’icona per inviare la somma desiderata o per richiedere a un proprio contatto di effettuare un pagamento a nostro favore, senza la necessità di utilizzare un’app di “money transfer” esterna.

Pagare con Gmail: facile come inviare un allegato - immagine 1

Per utilizzare la funzionalità è necessario associare una carta di credito al proprio account Google Wallet (non disponibile in Italia), ma è possibile scambiare denaro anche con utenti che utilizzano altre piattaforme di posta elettronica: chi riceve il pagamento può scegliere di accreditarlo direttamente sul proprio conto corrente bancario. Il servizio, sottolinea Google, è gratuito.

Ma l’assenza di commissioni non è l’unico vantaggio di Gmail rispetto ad altre applicazioni per il trasferimento di denaro come PayPal, Venmo o Square Cash: dal momento che tutto avviene direttamente all’interno della piattaforma email, è possibile inviare e ricevere pagamenti in maniera immediata nell’ambito di uno scambio di messaggi fra due soggetti. Funzionalità simili sono già disponibili, sempre – per il momento - solo negli Stati Uniti, nelle applicazioni di messaggistica Snapchat, attraverso il servizio Snapcash lanciato nel 2014, e Facebook Messenger, che consente dal 2015 il trasferimento di denaro ai suoi utenti americani. Senza dimenticare piattaforme popolarissime nei Paesi orientali, come la cinese WeChat, che fra le numerosissime funzionalità accessorie offrono anche strumenti di pagamento integrati.

Google non ha specificato quando intenda estendere il servizio al di fuori degli USA, né se preveda di introdurre in futuro delle commissioni sulle transazioni effettuate tramite Gmail.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate