Occhio ai messaggi: bastano tre caratteri per bloccare un iPhone

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 11 Febbraio 17 Autore: Stefano Fossati
Ci risiamo: un messaggino apparentemente innocuo potrebbe (di nuovo) mettere fuori uso un iPhone basato sulla più recente versione del sistema operativo, iOS 10. Un video pubblicato sul canale YouTube EverythingApplePro mostra come una determinata sequenza di soli tre caratteri sia in grado di bloccare temporaneamente uno smartphone Apple.



La sequenza in questione è costituita dall’emoji della bandiera bianca seguito dalla cifra 0 (zero) e dall’emoji dell’arcobaleno: iOS 10 va letteralmente in tilt nel tentativo di combinare questi caratteri in un’emoji con una bandiera arcobaleno. Così, non appena riceve un messaggio con questa sequenza di caratteri, attraverso una qualsiasi piattaforma di messaggistica, l’iPhone va in “freeze” prima ancora di visualizzare la relativa notifica o che l’utente provi ad aprirlo o a leggerlo.

Fortunatamente, in questo caso, il telefono si sbocca da solo dopo alcuni minuti, recuperando la piena funzionalità; sconsigliato invece il riavvio manuale nel tentativo di accelerare lo sblocco, in quanto potrebbe corrompere l’app Messaggi che, di conseguenza, potrebbe non avviarsi più correttamente: se si dovesse verificare questa eventualità, sarà necessario cancellare da Messaggi tutte le conversazioni contenenti il messaggio “malevolo” seguendo il procedimento descritto nel video di EverythingApplePro.

Al momento non c’è modo di evitare la ricezione del messaggio, se non bloccando i mittenti potenzialmente “pericolosi” (più che su pericolosi hacker, le attenzioni andranno rivolte a qualche amico in vena di scherzi). Fino a quando Apple non correggerà il bug in un futuro aggiornamento di iOS 10, la “seccatura” resta in agguato soprattutto se si inizia a ricevere il messaggio “incriminato” con una certa frequenza (basta che la voce inizi a circolare fra gli amici…). Fortunatamente la sua composizione richiede una certa procedura, più complessa rispetto all’invio di un semplice messaggino di testo: nel video vengono mostrati due metodi, uno dei quali richiede l’uso di un computer.

Il bug non sembra presentarsi se la stessa sequenza di caratteri viene visualizzata su una qualsiasi app dell’iPhone, anziché ricevuta in un messaggio. Inoltre non vi sono problemi se il messaggio viene ricevuto da un iPhone dotato di iOS 9 o di una versione precedente del sistema operativo.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE