Nuovo datagate, spiati i passeggeri dei voli fra USA e Gran Bretagna

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 09 Dicembre 16 Autore: Stefano Fossati
Scoppia un nuovo “caso datagate”, questa volta nei cieli fra Gran Bretagna e Stati Uniti. Secondo quanto rivelato dal quotidiano francese Le Monde, diverse compagnie aeree – fra le quali Air France e Lufthansa - sono state inserite in un programma dei servizi di sicurezza americani e britannici per intercettare le comunicazioni dei passeggeri a bordo dei velivoli in servizio commerciale.

La rivelazione di Le Monde si basa sugli archivi resi pubblici da Edward Snowden, anche se Air France ha smentito seccamente la notizia; da Lufthansa, invece, nessun commento. "L´uso dei cellulari con connessione internet in volo ha portato alla creazione di programmi specifici da parte della NSA (la National Security Agency degli Stati Uniti) e del GCHQ (Government Communications Headquarters, l´agenzia di controllo britannica)", si legge sul giornale transalpino, che ha “passato al setaccio” tutti i materiali pubblicati da Snowden in partnership con The Intercept. In documenti riservati delle due agenzie vengono riportati risultati "impressionanti" ottenuti dalle intercettazioni, dal momento che i dati delle comunicazioni a bordo vengono raccolti "quasi in tempo reale".

Nuovo datagate, spiati i passeggeri dei voli fra USA e Gran Bretagna - immagine 1

Le comunicazioni transitanti dagli smartphone dei passeggeri possono essere messe sotto controllo quando il velivolo raggiunge un´altitudine di crociera di 10mila piedi: il segnale dei dispositivi transita attraverso connessioni satellitari, che vengono intercettate tramite stazioni segrete di antenne a terra. E´ sufficiente che il dispositivo sia acceso perché possa essere localizzato: incrociando i dati con i dati del colo e il registro dei passeggeri le “spie” anglo-americane sono in grado di identificare gli autori di ogni comunicazione.

Da uno dei documenti segreti citati da Le Monde emerge fra l´altro che nel 2009 100mila persone hanno utilizzato lo smartphone in volo e che le intercettazioni non riguardano solo le telefonate, ma anche tutte le altre tipologie di comunicazioni, dagli sms alle mail. Rivelazioni destinate a rilanciare le polemiche sul controllo dei governi sui cittadini in aperta violazione delle leggi sulla privacy.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE