Microsoft Translator tradurrà in tempo reale conversazioni di gruppo in nove lingue

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 02 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Microsoft prevede di rilasciare entro l’anno una nuova versione dell’app Translator che consentirà di tradurre in tempo reale conversazioni multilingue fra più persone. Secondo la casa di Redmond, Translator, che attualmente offre questo servizio nelle comunicazioni fra due soggetti, sarà in grado di supportare conversazioni di gruppo in cui siano parlate fino a nove lingue.

La società ha mostrato una dimostrazione nel corso della quale tre persone parlavano fra loro, ognuna in una lingua diversa (inglese, tedesco e francese), utilizzando uno smartphone sul quale l’app offriva in tempo reale la traduzione scritta di quanto veniva detto dagli interlocutori. Il servizio supporterà 60 lingue: in un’altra demo a Londra il gruppo ha mostrato la capacità del sistema di tradurre anche dal Klingon, idioma immaginario parlato da alcuni personaggi della serie televisiva Star Trek, che tuttavia difficilmente comparirà fra quelli ufficialmente implementati in Microsoft Translator...

Microsoft Translator tradurrà in tempo reale conversazioni di gruppo in nove lingue - immagine 1

Nel corso della dimostrazione, a dire il vero, non sempre l’applicazione è riuscita a riconoscere e tradurre correttamente le parole dei partecipanti alla conversazione, tuttavia Microsoft assicura di essere al lavoro per migliorare ulteriormente la tecnologia e spera di poter rilasciare entro la fine dell’anno una preview della nuova app per Windows Phone, Android e iOS; il servizio sarà disponibile anche sulla versione web di Translator accessibile via browser.

Olivier Fortana, responsabile delle strategie di prodotto per Microsoft Translator, ha spiegato che il colosso di Redmond sta investendo molto sul miglioramento del riconoscimento vocale per i suoi servizi di traduzione, oltre che sul supporto di un numero sempre maggiore di lingue (alle quali si è recentemente aggiunto il russo). Oltre che nelle app per il mobile e nel servizio Translator online, la tecnologia è integrata in Skype, il servizio di chat e comunicazioni vocali e video di proprietà della stessa Microsoft; Fontana ha inoltre lasciato intendere che in futuro il servizio potrebbe essere reso disponibile anche offline.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE