Lo smartphone? Più importante del sesso

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 15 Luglio 17 Autore: Stefano Fossati
Sicurezza dei dati e privacy sono le prime esigenze indicate dai consumatori nella scelta di un nuovo smartphone. Almeno a parole. E’ il dato evidenziato da un sondaggio realizzato da Axway, in occasione del decimo anniversario del lancio del primo iPhone, su 1200 utenti negli Stati Uniti. A dispetto delle nuove caratteristiche e funzionalità più o meno accattivanti e innovative proposte da ogni nuovo modello, la ricerca ha infatti rilevato che sono proprio la sicurezza dei dati e la privacy le prime due voci nella lista dei desideri dei consumatori quando pensano ai futuri aggiornamenti del proprio dispositivo: il 69% di chi possiede uno smartphone desidera che lo sviluppo futuro di questi device si concentri su queste due esigenze rispetto all’introduzione di nuove app e funzionalità.

Il sondaggio mostra inoltre che i servizi ad attivazione vocale non hanno ancora fatto breccia fra le abitudini degli utenti, nonostante gli sforzi e gli investimenti dei produttori di smartphone in questa direzione: il 62% degli intervistati afferma che non rinuncerebbe a tutte le proprie app mobili per un servizio ad attivazione vocale che funzioni sempre perfettamente e solo il 5% dei consumatori ha inserito le nuove funzionalità vocali nella propria lista dei desideri per migliorare l’esperienza da smartphone. Vedremo come saranno le risposte fra un paio di anni…

Lo smartphone? Più importante del sesso - immagine 1

La ricerca ha anche focalizzato l’attenzione sul tipo di utilizzo che gli utenti fanno del loro smartphone, dal momento che negli ultimi dieci anni questi dispositivi hanno incorporato una serie di diversi device consumer, dai lettori musicali alle console dei videogiochi, dalle fotocamere alle mappe, ridefinendo il concetto stesso di telefono. Axway ha chiesto a ogni intervistato di elencare i cinque utilizzi preferiti del suo smartphone: il 70% ha indicato i messaggi, il 62% ha citato le telefonate, seguite dall’email (54%), dai social network (51%) e dalla fotocamera (37%). Altre funzionalità utilizzate in prevalenza dai consumatori sono i giochi (30%), la musica (28%), le indicazioni stradali e le mappe (24%), l’orologio (23%), lo shopping (23%), le previsioni meteo (22%) e i servizi bancari (21%). Sono invece ancora poco utilizzati servizi emergenti come videochat (8%) e tv mobile (11%). Nei prossimi due anni, poi, secondo la maggior parte degli utenti (37%), gli smartphone incorporeranno i bancomat, i tablet (28%), i laptop (27%) e le chiavi dell’auto (21%).

Alla richiesta di indicare una lista di quello che bisognerebbe fare in futuro, quasi la metà dei consumatori (48%) ha indicato come priorità il miglioramento dell’autonomia della batteria; altri elementi ritenuti importanti sono inoltre la possibilità di ricaricare via wireless (15%), una maggiore durata (10%) e una migliore connettività con altri dispositivi (8%). In pochi hanno invece segnalato come importanti tecnologie innovative come lo schermo 3D (4%) o la realtà virtuale (4%).

Lo smartphone? Più importante del sesso - immagine 3

In ogni caso, quasi nessuno sarebbe disposto a rinunciare al proprio smartphone: quando Axway ha chiesto ai consumatori a cosa rinuncerebbero per una settimana, fra il proprio smartphone e altri oggetti essenziali, gli intervistati hanno risposto di essere disposti a fare sacrifici notevoli pur di tenere il proprio telefono: il 47% piuttosto rinuncerebbe all’alcool, circa un terzo rinuncerebbe allo zucchero (35%), al caffè (33%), all’esercizio fisico (31%) e a guardare la tv (31%), il 24% rinuncerebbe al sesso e il 10% rinuncerebbe anche a parlare con il proprio partner pur di non perdere una settimana di accesso allo smartphone.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE