La tua futura auto? Sarà solo... un volante

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 06 Settembre 17 Autore: Stefano Fossati
Nell’era (ormai prossima) delle auto a guida autonoma, un componente fino a oggi essenziale quale il volante potrebbe essere apparentemente destinato ad avere sempre meno importanza, da utilizzare giusto in casi di emergenza, di guasti al sistema del “pilota automatico” o per assaporare il piacere di guida per qualche chilometro sui percorsi più divertenti. Apparentemente. Perché Jaguar Land Rover immagina in realtà un futuro in cui il volante – o meglio la sua evoluzione “smart” – sarà il cuore stesso dei veicoli a guida autonoma, al punto che un privato cittadino potrebbe possedere non più una propria auto, bensì… un volante, appunto, da utilizzare di volta in volta su qualsiasi veicolo condiviso di cui abbia bisogno.

La tua futura auto? Sarà solo... un volante - immagine 1

Così, per andare al lavoro sceglierà una piccola utilitaria per muoversi agilmente nel traffico cittadino, ma se dovrà andare all’Ikea per acquistare un armadio prenderà un capiente furgone, mentre per andare al mare con la famiglia cercherà una comoda station wagon… In tutti i casi, al momento di salire sul veicolo connetterà al cruscotto il proprio volante personale, per poi staccarlo e portarlo con sé dopo avere parcheggiato. Un po’ come si faceva vent’anni fa con l’autoradio…

Il volante in questione, essendo “smart”, sarà ovviamente connesso a internet, integrerà una intelligenza artificiale e avrà memorizzate tutte le nostre informazioni (magari per automatizzare il pagamento dei veicoli condivisi utilizzati), oltre a funzionare da vero e proprio assistente virtuale portatile anche fuori dall’auto. Una sorta di Echo da viaggio, per intenderci.

Il gruppo automobilistico britannico (di proprietà indiana) presenterà il prototipo di questo futuristico volante, battezzato “Sayer”, dall’8 al 10 settembre a Londra nel corso del Jaguar Land Rover Tech Fest e la settimana successiva al Motor Show di Francoforte. Lo vedremo mai realizzato su scala industriale? Chissà. Difficilmente, comunque, lo scenario di una mobilità personale basata su Sayer potrebbe diventare realtà prima del 2040.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE