La debacle del Galaxy Note 7 rallenta il Galaxy S8, ma non cancella il Galaxy Note 8

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 25 Ottobre 16 Autore: Stefano Fossati
Le cause della debacle del Galaxy Note 7 sono ancora ignote a Samsung. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, i tecnici del colosso coreano non sono riusciti fino a questo momento ad appurare cosa abbia causato il surriscaldamento e la combustione di diversi esemplari del phablet, tolto di produzione dopo soli due mesi con il conseguente ritiro di tutti i 2,5 milioni di esemplari venduti, dopo un iniziale richiamo per la sostituzione con nuovi esemplari dotati di una diversa batteria. Per il quotidiano statunitense, proprio quest´ultimo è stato "l´errore fatale che ha condannato il Galaxy Note": richiamare nella convinzione che il problema risiedesse nelle batterie è stata una "decisione affrettata, basata su prove incomplete, che poi ha costretto la compagnia a uccidere il dispositivo".

E ora, secondo il Wsj, sarebbe a rischio l´atteso lancio a febbraio del nuovo smartphone di punta, il Galaxy S8. Secondo quanto trapelato in rete nelle settimane scorse, il nuovo flagship coreano dovrebbe essere presentato il 26 febbraio, il giorno prima dell´inizio del Mobile World Congress di Barcellona come da tradizione ormai consolidata per il lancio di tutti i nuovi modelli della serie Galaxy S. Ma il lancio potrebbe slittare in quanto, stando a una fonte interna all´azienda, lo sviluppo del telefono sarebbe stato sospeso per due settimane, in attesa che gli ingegneri stabiliscano quale fosse il vero problema del Galaxy Note 7.

La debacle del Galaxy Note 7 rallenta il Galaxy S8, ma non cancella il Galaxy Note 8 - immagine 1

Da Samsung nessuna conferma, ma intanto viene ribadito che la vicenda non determinerà la "morte" del brand Galaxy Note, nonostante venga attualmente associato da molti consumatori allo "smartphone esplosivo". In una nota la società ha infatti comunicato che, in Corea del Sud, gli ex possessori di un Note 7 potranno acquistare l´anno prossimo un Galaxy S8 o un Galaxy Note 8 a metà del prezzo di listino, a compensazione del disagio subito. Il comunicato confermerebbe dunque l´intenzione di mantenere il marchio Note per il tablet previsto nel 2017, a dispetto peraltro del fatto che la denominazione Galaxy Note 8 fosse già stata utilizzata da Samsung tre anni fa per un tablet da 8 pollici con pennino.

Non si sa al momento se la possibilità di acquistare un futuro top di gamma a metà prezzo sarà estesa anche agli acquirenti del Galaxy Note 7 di altri Paesi.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE