L'iPhone X sfida il Galaxy S8: il confronto fra i due top smartphone

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 22 Settembre 17 Autore: Stefano Fossati
Inutile girarci intorno: Huawei cresce a ritmi vertiginosi, LG e Sony cercano l’ennesimo rilancio, OnePlus e Xiaomi propongono un rapporto qualità-prezzo incredibile… ma quando si parla di smartphone top di gamma, gli unici produttori a realizzare numeri significativi sul mercato sono Samsung e Apple. Logico, quindi, che all’indomani della presentazione del nuovo iPhone X (e dei “fratelli minori” iPhone 8 e iPhone 8 Plus, evoluzioni dei precedenti iPhone 7 e iPhone 7 Plus), il confronto immediato sia con il Galaxy S8. Confronto solo sulla carta, per ora, perché se lo smartphone coreano (anche nella versione “maxi” Galaxy S8+) è nei negozi dallo scorso aprile, l´iPhone che celebra i dieci anni dal lancio del primo smartphone Apple arriverà solo il 3 novembre (i preordini si aprono il 27 ottobre). E’ innegabile, però, che già dalle immagini qualche analogia sia evidente, non foss’altro per la parte frontale “a tutto schermo” che caratterizza i due rivali. E non solo loro, intendiamoci, visto che anche altre aziende come LG e Xiaomi hanno adottato questa configurazione per i loro prodotti di punta.

Mettiamo quindi “faccia a faccia” i due concorrenti che si divideranno le preferenze dei consumatori nella prossima stagione natalizia, insieme con i rispettivi “parenti stretti” Galaxy Note 8 (da parte di Samsung) e iPhone 8/iPhone 8 Plus (in casa Apple).

L'iPhone X sfida il Galaxy S8: il confronto fra i due top smartphone - immagine 1

Design – Galaxy S8 e iPhone X hanno in comune la struttura con telaio metallico e superficie posteriore in vetro, oltre al già citato display con cornici sottilissime, praticamente inesistenti. Nel nuovo smartphone di Cupertino a “rubare spazio” allo schermo è soprattutto una sorta di “penisola” nella parte superiore in cui sono collocati fotocamera fontale e sensori, mentre sul Samsung si notano due piccole “strisce” al di sopra e al di sotto del display, in compenso spiccano i bordi laterali curvi che estendono lo schermo a tutta larghezza, oltre a caratterizzare inequivocabilmente il design del dispositivo. Sul retro del Galaxy S8, accanto alla fotocamera, c´è il lettore di impronte digitali, assente sull´iPhone X. Entrambi sono resistenti ad acqua e polvere (con certificazione IP68 per il Galaxy S8). Sul piano delle colorazioni disponibili il Galaxy S8 è disponibile in nero, argento, grigio e blu corallo (in alcuni mercati anche in oro), mentre l’iPhone X arriverà solo in grigio e argento.

L'iPhone X sfida il Galaxy S8: il confronto fra i due top smartphone - immagine 3

Display – Entrambi hanno un pannello da 5,8 pollici con tecnologia OLED e supportano contenuti HDR; le differenze (al di là del fatto che quello dell’iPhone X è “flat” e non curvo come quello del Galaxy S8) stanno nella risoluzione e nella luminosità, superiori nel Samsung (2960x1440 pixel e 570 ppi contro i 2436x1125 pixel e 458 ppi per l’Apple), compensate almeno in parte nell’iPhone X dal True Tone display, che regola il bilanciamento del bianco in base alla luce ambientale. Ognuno propone gesture e modalità di interazione esclusive: il Galaxy S8, con uno swipe dal bordo “edge” destro, mostra collegamenti rapidi ad app, contatti e funzionalità, l’iPhone X (come i suoi predecessori) ha il 3D Touch, che nelle app che lo supportano consente di accedere rapidamente a diversi menu e funzioni a seconda del livello di pressione applicato sulla relativa icona sullo schermo.

Prestazioni – Il Galaxy S8 ha un potente processore octa-core (l’Exynos 8895 della stessa Samsung nelle unità vendute in Europa, il Qualcomm Snapdragon 835 in altri mercati) affiancato da 4 GB di RAM, quanto basta per collocare questo smartphone ai vertici nei vari benchmark: è vero che altri prodotti (in particolare cinesi) propongono 6 o anche 8 GB di RAM, ma allo stato attuale del sistema operativo Android e delle app disponibili tali quantitativi di memoria servono a spingere più il marketing che le prestazioni reali.
L’iPhone X è basato sul nuovo processore A11 Bionic di Apple con sei core; la RAM non è dichiarata, ma dovrebbe essere di 3 GB: una configurazione che – con ogni probabilità – terrà testa alle prestazioni dei diretti concorrenti, Samsung compreso.
La memoria di storage è da 64 GB nel Galaxy S8, mentre Apple offrirà l’iPhone X con 64 o 256 GB, però sul Samsung c’è sempre l’impagabile comodità di poter espandere lo spazio a disposizione con economiche schede microSD fino a 256 GB.

L'iPhone X sfida il Galaxy S8: il confronto fra i due top smartphone - immagine 5

Fotocamera – L’iPhone X ripropone ed evolve la doppia fotocamera posteriore dell’iPhone 7 Plus da 12 megapixel, con apertura focale f/1.8, stabilizzazione ottica su entrambi i sensori e possibilità di registrare video 4K a 60 fps o in slow motion a 1080p a 240 fps; inoltre introduce funzionalità di realtà aumentata che potranno essere supportate dalle app, anche di terze parti. Sul frontale c’è una fotocamera da 7 megapixel dotata di tecnologia di riconoscimento facciale 3D per lo sblocco sicuro del dispositivo, che non è dotato di sensore di impronte digitali: secondo Apple, non può essere “ingannata” con una fotografia, a differenza di quelle adottate da altri produttori.
Fotocamera posteriore sempre da 12 megapixel ma a singola lente per il Galaxy S8, che propone un’apertura focale leggermente superiore (f/1.7) per scattare immagini di ottima qualità anche in condizioni di scarsa illuminazione; i video 4K arrivano “solo” a 30 fps e quelli a 1080p a 60 fps. La fotocamera anteriore è da 8 megapixel con riconoscimento facciale di tipo 2D. Ovviamente, al di là delle specifiche tecniche, bisognerà mettere a confronto i risultati delle fotocamere quando sarà disponibile l’iPhone X: per ora il Galaxy S8 si pone nel ristretto novero degli smartphone con le migliori prestazioni fotografiche.

L'iPhone X sfida il Galaxy S8: il confronto fra i due top smartphone - immagine 6

Batteria – Il Galaxy S8 ha una batteria da 3000 mAh con supporto alla ricarica veloce e alla ricarica wireless, che nei test si è dimostrata sufficiente a garantire una giornata di normale utilizzo. Apple non dichiara la capacità della batteria dell’iPhone X, ma dichiara che offrirà un’autonomia maggiore di due ore rispetto a quella dell’iPhone 7;per la prima volta in un iPhone è supportata la ricarica wireless e anche quella veloce.

Software – Inutile mettere a confronto nel dettaglio Android e iOS: entrambi i sistemi operativi mobili hanno ormai raggiunto un notevole livello di maturità ed efficienza. Si può preferire l’uno oppure l’altro, ma nessuno dei due limiterà l’esperienza d’uso di questi smartphone (anche se nell’iPhone bisognerà ovviamente accettare le “chiusure” imposte da Apple nell’interazione con applicazioni e dispositivi “non autorizzati” dalla casa…). Ovviamente entrambi gli smartphone sono dotati di assistenti virtuali: sul Samsung c’è Bixby, sulla carta più evoluto di Siri di Apple ma non ancora disponibile in italiano per le funzioni vocali (nell’attesa si può usare Google Now). Da segnalare la possibilità di trasformare il Galaxy S8 in un vero e proprio pc con l’accessorio opzionale Dex, una dock che consente di usare lo smartphone in connessione a un monitor esterno, a un mouse e a una tastiera sfruttando le app Android sul grande schermo. L’iPhone X arriverà con l’ultima versione iOS 11 preinstallata, mentre il Galaxy S( è attualmente basato su Android 7 Nougat, anche se Samsung starebbe già lavorando all’aggiornamento alla nuova versione 8 (Oreo).

Prezzo – Qui non c’è storia: l’iPhone X sarà caro, molto caro, forse troppo: 1.189 euro nella versione da 64 GB e ben 1.359 euro in quella da 128 GB. Il Galaxy S8 costa di listino 829 euro (929 euro il Galaxy S8+, che si distingue sostanzialmente per il display da 6,2 pollici), ma a diversi mesi dal lancio non è difficile trovarlo online a prezzi decisamente inferiori (a partire da 530 euro circa). Dalla sua, l’iPhone X avrà il fatto di essere un prodotto “esclusivo” (sarà disponibile in quantitativi limitati), da sfoggiare come un vero status symbol.

Conclusione – La differenza più grande fra Galaxy S8 e iPhone X, almeno sulla carta, è il prezzo. Se questo non rappresenta un problema, per il resto è questione di preferenze personali: lo smartphone Samsung ha un design più originale, quello Apple un’immagine più esclusiva, per il resto ognuno ha i suoi punti di forza e le sue debolezze, senza prevalere nettamente sull’altro in nessuna singola voce. Di certo si tratta di due dispositivi in grado di dare molte soddisfazioni a quanti li sceglieranno.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE