IoT, la ciotola "smart" per dare da mangiare a cani e gatti con un'app

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 18 Luglio 17 Autore: Stefano Fossati
Nell’era dell’Internet of Things possiamo usare lo smartphone per controllare termostati, condizionatori, elettrodomestici, serrature e telecamere di sorveglianza della nostra casa. E pure per dare da mangiare ai nostri animali domestici, anche quando siamo fuori. Petnet, azienda specializzata in accessori “smart” per animali, ha infatti lanciato SmartFeeder, un dispenser automatico di cibo per cani e gatti controllabile dallo smartphone grazie a un’apposita app per Android e iOS.

IoT, la ciotola "smart" per dare da mangiare a cani e gatti con un'app - immagine 1

Il funzionamento è semplice: basta caricare il cibo (secco) nel serbatoio interno da 7 libbre (circa 3 chili), quindi tramite l’app programmare tempi e quantitativi che devono essere rilasciati nella ciotola di acciaio inox alla base del dispenser, sulla base ovviamente della taglia e delle abitudini alimentari dell’animale, ma anche del tipo di cibo utilizzato: la stessa app integra un database con numerosi marchi e tipi di cibi per gatti e cani in modo da suggerire le corrette quantità da impostare. L’app visualizza una notifica sullo smartphone ogni qual volta che il cibo viene dispensato nella ciotola sulla base della programmazione, ma permette anche di intervenire manualmente per rilasciare immediatamente il quantitativo di cibo desiderato.

Non solo: il sistema di notifiche di SmartFeeder avverte sullo smartphone se il cibo al suo interno inizia a scarseggiare oppure se si è verificato un malfunzionamento. Fra le altre funzionalità, è poi possibile configurare – sempre dall’app – una videocamera di sorveglianza Nest per scattare e inviare allo smartphone foto dell’animale che mangia, giusto per essere sicuri che la nostra lontananza o la presenza di un dispositivo tanto tecnologico non abbiano avuto ripercussioni negative sul suo appetito.

IoT, la ciotola "smart" per dare da mangiare a cani e gatti con un'app - immagine 3

Per funzionare, SmartFeeder deve essere collegato alla rete elettrica, ma niente paura: è dotato anche di una batteria di emergenza con un’autonomia di 7 ore, in modo da non lasciare a bocca asciutta l’animale domestico in caso di blackout.

Indicato per animali fino a 50 libbre di peso (22 chili), SmartFeeder costa 149 dollari e può essere ordinato online direttamente sul sito di Petnet, ma al momento viene spedito soltanto negli Stati Uniti.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE