Il futuro di Apple nell´America di Trump

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 03 Dicembre 16 Autore: Stefano Fossati
L’America che ha votato Trump è quella che sostiene la libera circolazione delle armi per la difesa personale? Ecco allora che Apple è pronta a lanciare iDefense, il primo “fucile smart” che, alle classiche funzioni di un’arma da fuoco, aggiunge numerose caratteristiche intelligenti attivabili dal display touch integrato nel calcio. Ovviamente il prezzo è pressoché doppio rispetto a un tradizionale fucile, inoltre iDefense può essere caricato solo con proiettili proprietari iShell.

Apple, come da tradizione, ha curato molto il design di quest’arma, eliminando il classico mirino ottico per renderla più sottile e sostituendolo con un mirino digitale ad alta precisione grazie allo schermo Retina con una risoluzione mai vista prima su un fucile. Non solo: è probabile che iDefense integri anche Siri, il che offrirebbe la possibilità di chiedere direttamente all’assistente digitale, tramite comandi vocali, di mirare il bersaglio e sparare.

Il futuro di Apple nell´America di Trump - immagine 1

Ovviamente iDefense non esiste, nemmeno nel cassetto dei progetti segreti di Apple: il “fucile smart” della mela è stato una trovata del noto comico statunitense Bill Maher all’interno del suo show televisivo sulla HBO, che ha così voluto ironizzare sul clima nel Paese dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza. Più concreto invece il progetto di Cupertino di lanciare sul mercato una linea di smartglass, stando almeno a quanto riferito dal sito di Bloomberg.

Il dispositivo si connetterebbe via wireless all’iPhone dell’utente, mostrando immagini e altre informazioni direttamente sulle lenti. Secondo Bloomberg, che cita una fonte anonima informata sull’argomento, il progetto sarebbe ancora nella fase esplorativa e potrebbe anche integrare funzionalità di realtà aumentata. Da Apple, come di consueto, nessun commento sull’indiscrezione.

Se le voci fossero confermate, Apple sarebbe quindi intenzionata a espandere la propria presenza nel settore dei dispositivi indossabili dopo il lancio dell’Apple Watch, le cui vendite risentono tuttavia del rallentamento generale del mercato degli smartwatch. Anche le prospettive commerciali di eventuali smartglass, tuttavia, sarebbero tutte da verificare: il principale player in questo campo è stato senza dubbio Google, i cui Google Glass hanno suscitato molto interesse da parte dei media negli anni passati. Tuttavia il loro design terribilmente “nerd” e il prezzo di 1500 dollari dei pochi esemplari prodotti non hanno favorito la loro popolarità fra i consumatori. Il colosso di Mountain View ha messo “in pausa” il progetto lo scorso gennaio, ma secondo alcune voci starebbe attualmente lavorando a un nuovo modello dall’immagine più “cool”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE