Il MacBook Air ha finalmente il touchscreen. Ma non per merito di Apple

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 27 Luglio 17 Autore: Stefano Fossati
Molti utenti Apple sognano da tempo la possibilità di avere un MacBook con schermo touch, possibilità fino a oggi risolutamente negata dalla casa di Cupertino nel timore – evidentemente – di cannibalizzare le vendite di iPad, già in costante calo da un paio di anni. Eppure, nonostante gli sforzi di Apple per proporre le versioni “Pro” del suo tablet come sostitute dei notebook, fra un iPad e un MacBook la differenza c’è e si vede, soprattutto se si utilizza il dispositivo per determinate esigenze professionali come quelle legate alla grafica, nelle quali sarebbe comunque utile disporre di funzioni touch abbinate a un notebook tradizionale.

Il MacBook Air ha finalmente il touchscreen. Ma non per merito di Apple - immagine 1

Così, mentre Apple continua a ignorare le richieste dei suoi clienti, la soluzione “alternativa” si chiama AirBar, un accessorio che consente di trasformare in pochi secondi in touchscreen lo schermo da 13 pollici di qualsiasi MacBook Air. Si tratta in sostanza di una barra da fissare magneticamente alla cornice inferiore del display: una volta connessa via cavo a una porta USB del MacBook, consente di utilizzare qualsiasi applicazione “tappando” e trascinando le dita sullo schermo stesso, anche se ovviamente i livelli di sensibilità non sono paragonabili a quelli offerti da un iPad Pro o da un Surface Pro utilizzando le relative penne digitali.

L’accessorio in sé non è una novità assoluta, dal momento che era da tempo disponibile per i notebook Windows con display da 13, 14 e 15 pollici. La nuova versione per Mac, realizzata in metallo e plastica color alluminio (anziché nero), ha un design che si integra perfettamente con quello del MacBook Air, unico laptop Apple sul quale può essere utilizzata dal momento che si basa su un connettore USB tradizionale, assente sugli attuali modelli di MacBook e MacBook Pro che offrono solo porte USB-C. La prima installazione è semplicissima: basta attaccare alla cornice inferiore del display del MacBook Air due piccoli magneti adesivi circolari, che consentono di posizionare e rimuovere l’AirBar in un istante. Del resto, per poter chiudere il MacBook Air, è necessario “smontare” l’accessorio.

Il MacBook Air ha finalmente il touchscreen. Ma non per merito di Apple - immagine 3

L’AirBar per MacBook Air non è purtroppo ancora ufficialmente disponibile in Italia, ma potrebbe arrivare presto anche da noi, dove è disponibile (anche su Amazon) la versione per notebook Windows. Negli Stati Uniti costa 99 dollari, contro i 69 dollari di quelle per Windows.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Hardware

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate