Il Galaxy S7 costa 230 euro (a Samsung)

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 15 Marzo 16 Autore: Stefano Fossati
Il nuovo Samsung Galaxy S7 costa al produttore 255 dollari, vale a dire 230 euro: questo, secondo il calcolo della società di analisi IHS (che ha smontato il telefono fino all´ultima vite per vedere "cosa c´è dentro"), il costo complessivo dei componenti utilizzati per fabbricare il dispositivo, compresi 5 dollari di manodopera per l’assemblaggio finale. Il Galaxy S7 viene venduto in Italia a 729 euro, ma la significativa differenza fra prezzo di vendita e costo di produzione non va (ovviamente) interamente nelle casse della casa coreana: la stima di IHS, infatti, non considera i (non indifferenti) costi relativi a progettazione, sviluppo del software, marketing e distribuzione.

Tornando alle componenti hardware utilizzate da Samsung per il suo nuovo “top smartphone”, quella più costosa è il chip Qualcomm Snapdragon 820 che, secondo gli analisti, costa 62 dollari, quasi un quarto del totale; il processore viene prodotto dalla divisione chip della stessa Samsung a seguito dell’accordo siglato con Qualcomm all’inizio di quest’anno e rappresenta il ritorno di un processore di questa azienda in un top di gamma Samsung, dopo che lo scorso anno, per il Galaxy S6, la casa coreana aveva deciso di utilizzare esclusivamente il proprio Exynos a causa dei problemi di surriscaldamento evidenziati dallo Snapdragon 810.

Il Galaxy S7 costa 230 euro (a Samsung) - immagine 1

La fotocamera da 12 megapixel con tecnologia dual-pixel, adottata nel Galaxy S7 in luogo di quella tradizionale da 16 MP del Galaxy S6, costa 13,70 dollari; IHS non specifica quale sia il produttore di questo componente, anche se altre analisi avrebbero evidenziato che Samsung impiega in questo smartphone sensori prodotti internamente oppure forniti da Sony, ovviamente di qualità equivalente. Qualità elevata, peraltro, visto che la fotocamera del Galaxy S7 è “la migliore nel mercato degli smartphone”, secondo la stessa IHS.

Per la cronaca, un’analisi simile condotta due anni fa rivelò che il modello di punta della gamma di smartphone Samsung dell’epoca, il Galaxy S5, aveva un costo di produzione più o meno identico. Al momento del lancio costava (in Italia) 30 euro meno del Galaxy S7, ma allora non c’era ancora la tassa imposta dal governo sui dispositivi mobili per foraggiare il carrozzone Siae…

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE