Hackerati i clienti di 3 in UK: a rischio i dati di sei milioni di utenti

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 21 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
A rischio i dati personali di milioni di clienti di Three, l´operatore di telefonia mobile britannico del gruppo Ck Hutchison Holdings (lo stesso dell´omonimo operatore italiano 3): la società ha ammesso di avere subito un grave attacco informatico da parte di ignoti hacker che sarebbero riusciti ad accedere al database di aggiornamento clienti utilizzando l´account di un dipendente. L´azienda non ha rivelato quali dati siano stati compromessi, ma stando a indiscrezioni riferite dal Telegraph potrebbero essere state rubate informazioni riservate relative a circa sei milioni di utenti, sui nove milioni di abbonati di Three.

L’operatore avrebbe scoperto il problema solo dopo aver ricevuto alcuni reclami da parte di otto clienti che lamentavano diversi tentativi di truffa: “Siamo a conoscenza di un tentativo di frode riguardate l’aggiornamento di dispositivi e stiamo lavorando con la polizia e le autorità competenti sulla vicenda. L’obiettivo era accedere a smartphone di fascia alta di Three, ma abbiamo già messo in opera misure per fermare l’attività fraudolenta”, ha fatto sapere la società in una nota, in cui ha anche precisato che non sono comunque state in alcun modo toccate le informazioni finanziarie dei clienti.

Hackerati i clienti di 3 in UK: a rischio i dati di sei milioni di utenti - immagine 1

Sul caso indaga la National Crime Agency che ha comunicato l’arresto di tre persone, che sarebbero poi state tutte rilasciate su cauzione "in attesa di ulteriori indagini". Secondo gli esperti gli hacker, che hanno utilizzato i codici di accesso aziendali per entrare nel sistema, hanno avuto accesso a gran parte del database di aggiornamento. Three, attiva sul mercato britannico dal 2003, ad oggi conta oltre 4mila dipendenti e gestisce oltre il 37% dei dati di telefonia mobile nel Paese. L´attacco ai danni dell´operatore mobile segue quello che, sempre in Gran Bretagna, ha colpito il provider Talk Talk.

All´inizio del mese Philip Hammond, Cancelliere dello scacchiere (il ministro delle Finanze britannico), in seguito ad alcune violazioni informatiche, aveva detto che le aziende hanno il dovere di proteggere i propri clienti dal cybercrimine per evitare che venga intaccata la fiducia dei consumatori nei confronti di internet e del mercato digitale.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE