Guerra fredda online, la Russia oscura Linkedin

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 11 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Stop a Linkedin in Russia. Il tribunale municipale di Mosca ha rigettato l´appello presentato dal social network professionale, di proprietà di Microsoft, dopo che ad agosto l´autorità per la privacy russa Roskomnadzor ne aveva chiesto espressamente il blocco per "questioni di sicurezza" dei dati personali dei cittadini russi.

Secondo le autorità locali Linkedin viola la legislazione russa sul trattamento dei dati personali, figurando tra le società estere che non hanno rappresentanza nella Federazione Russa. Il sito potrebbe essere bloccato a partire dalla prossima settimana, con l’inserimento nella lista dei domini web bloccati nel Paese. Da parte sua, un portavoce del social network respinge le accuse spiegando che Linkedin non ha violato alcun diritto perché "gli utilizzatori hanno fornito i propri dati personali per ampliare i loro contatti professionali" e uno stop "violerà i diritti dei cittadini che sono iscritti al social network perché non potranno accedere".

Guerra fredda online, la Russia oscura Linkedin - immagine 1

A favore della piattaforma di Microsoft si è schierato il garante per internet della Federazione russa, Dmitrj Marinichev, che in un´intervista ha notato che la decisione del Roskomnadzor in merito al blocco di Linkedin è "piuttosto irragionevole". "La sentenza emanata dalla Corte è corretta dal punto di vista giuridico, ma questo non è un buon caso per Roskomnadzor. Avrebbero potuto gestire meglio la situazione", ha detto. "La rete non sta portando avanti alcuna attività commerciale, non sta raccogliendo dati personali a scopi illegali e non crea contenuti grazie al loro utilizzo, ma purtroppo le accuse mosse a Linkedin sono coerenti con il corpus legislativo della Federazione russa", ha concluso Marinichev.

Al di là delle questioni giuridiche, lo stop a Linkedin si inserisce in una serie di provvedimenti e indagini da parte delle autorità russe nei confronti di diverse società americane, fra cui Apple e Google, intensificatisi dopo il deterioramento delle relazioni fra Mosca e Washington a seguito dell´intervento militare della Russia in Ucraina.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE