Google Foto diventa intelligente: per salvare le vecchie foto di famiglia ora basta lo smartphone

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 17 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Prosegue la “missione” di Google per portare l’intelligenza artificiale in ogni sua applicazione: dopo il Traduttore è ora la volta di Google Foto, l´app con relativo servizio cloud che permette di archiviare e condividere le proprie foto in maniera gratuita e senza limiti di spazio (anche se a costo di una riduzione di qualità dei file, a meno di non optare per un’opzione a pagamento). Da tempo la società ha arricchito questa piattaforma con tool che propongono all’utente collage, video o montaggi creati in maniera automatica sulla base delle immagini salvate.

Google Foto diventa intelligente: per salvare le vecchie foto di famiglia ora basta lo smartphone - immagine 1

Ora Big G va oltre, annunciando nuove funzionalità basate sul “machine learing”, che introducono nuove possibilità nel processo di editing e condivisione delle foto. La più interessante è FotoScan, un’app (per Android e iOS) separata da Google Foto ma complementare a quest’ultima, che consente di scannerizzare con la fotocamera dello smartphone le vecchie foto cartacee dell’era analogica, rimuovendo automaticamente la patina del tempo per donare nuovo smalto a immagini ingiallite dai decenni. Sarà così più facile digitalizzare le memorie di famiglia conservate in album e cassetti. L’operazione non è velocissima, ma comunque più veloce rispetto a uno scanner tradizionale: l’applicazione guida passo dopo passo nel processo di scannerizzazione, dall’allineamento dello smartphone sulla foto al salvataggio in Google Foto, con tanto di identificazione dei volti esattamente come nelle immagini digitali. La qualità del risultato finale dipende sia dalla fotocamera dello smartphone, sia dalle condizioni di luce dell´ambiente in cui viene effettuata la scannerizzazione.



Enhanced editing (editing avanzato) è invece una serie di nuovi strumenti pensati per semplificare al massimo l’elaborazione delle foto: dalla correzione automatica in un solo click alla regolazione di parametri come esposizione e luminosità tramite semplici slider, fino a 12 nuovi filtri ispirati a diversi generi come la fotografia di moda o quella della natura. A breve arriverà poi Enhanced sharing (condivisione avanzata), che permetterà di condividere foto fra più persone che hanno partecipato a un evento: così, inviando immagini di una festa ad amici che erano anch’essi presenti, Google Foto suggerirà a sua volta foto dello stesso evento, “scovate” sullo smartphone dei destinatari della condivisione, in modo da poterle inserire nel proprio album. Infine debuttano tre nuovi temi per la creazione automatizzata di video con le immagini del proprio bambino (Lullaby), dei propri animali domestici e delle feste natalizie.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Digital Imaging

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE