Gli italiani amano tablet e smartphone… anche in bagno

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 25 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Non è un mistero che gli italiani siano molto affezionati ai loro dispositivi mobili in ogni momento della giornata. Tanto da utilizzarli sempre di più anche… in bagno. E molti hanno ormai la tendenza a inserire elementi hi-tech in questa stanza. E’ il dato che emerge da una recente ricerca condotta da Houzz, piattaforma online per l’arredamento, la progettazione e la ristrutturazione d’interni e di esterni, su circa 600 suoi utenti e proprietari di casa italiani.

Così, se ben il 62% degli italiani trascorre ogni giorno dai 30 ai 60 minuti in bagno (battuti su questo piano solo dai tedeschi, al 65%), la stanza più intima della casa sembra non essere più uno spazio adibito solamente all’igiene personale e alla cura del corpo, diventando all´occorrenza anche un luogo di lavoro e di socialità (virtuale, s´intende). Oltre i due terzi degli intervistati (725), infatti, utilizza lo smartphone o il tablet in bagno almeno una volta alla settimana: nel dettaglio, il 35% lo fa per controllare la posta elettronica, il 33% per scrivere messaggi e il 31% per dedicarsi alla lettura. Evidentemente, anche in questo ambito, il vecchio giornale o libro di carta hanno ceduto il passo ai media digitali, ma non stupiamoci, poi, se i nostri dispositivi sono infestati dai germi.

Gli italiani amano tablet e smartphone… anche in bagno - immagine 1

Non solo: dallo studio emerge che in Italia si stanno sempre più diffondendo elementi hi-tech integrati negli arredi della stanza da bagno e nei sanitari. Il 19% delle docce, il 16% delle vasche da bagno e il 12% dei wc di recente ristrutturazione sono infatti dotati di funzioni tecnologiche. In particolare, gli italiani sono al primo posto nel preferire le docce con elementi tech (19%) e al terzo posto mondiale per la scelta di accessori tecnologici per la vasca (16%), dietro a Giappone (27%), USA e Russia (19%). Siamo invece piuttosto tradizionalisti in fatto di wc: nell’adozione di versioni hi-tech di questo sanitario sono leader indiscussi i giapponesi, mentre in Europa i più innovativi sono tedeschi e spagnoli.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE