Gli Spectacles di Snapchat ora si comprano anche online

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 21 Febbraio 17 Autore: Stefano Fossati
Snapchat ha messo in vendita online i suoi “smartglasses” Spectacles, anche se solo per gli Stati Uniti. Gli ambitissimi occhiali con videocamera integrata sono disponibili al prezzo di 129 euro, nelle consuete tre varianti di colore (nero, foglia di tè e corallo) sul sito Spectacles.com. Fino a oggi era possibile acquistarli, sempre solo negli USA, esclusivamente agli Snapbots, dei distributori automatici che venivano installati per periodi limitati in alcuni luoghi di passaggio delle città americane (davanti ai quali si sono spesso formate lunghissime code), oltre che in un temporary shop a New York (ora chiuso). Peraltro, dopo un breve periodo di pausa, gli Snapbot torneranno nei prossimi mesi a fare le loro fugaci apparizioni in giro per il Paese.

Gli Spectacles di Snapchat ora si comprano anche online - immagine 1

Anche grazie alla distribuzione in serie limitata, gli Spectacles sono diventati negli ultimi mesi dei veri e propri oggetti del desiderio per moltissimi utenti di Snapchat in tutto il mondo, in particolare fra i giovanissimi ma non solo: un chirurgo inglese ha dimostrato la possibilità di utilizzarli anche a scopo didattico, riprendendo in prima persona un intervento su un paziente per poi postare il video online a uso degli studenti di medicina.

Gli Spectacles di Snapchat ora si comprano anche online - immagine 3

La caratteristica di questi occhiali “smart” è proprio quella di poter riprendere dalla propria prospettiva brevi videoclip di 10 secondi (denominati “snaps”) che possono essere postati o inviati esclusivamente attraverso l’app di Snapchat, anche se non è difficile “esportarli” da quest’ultima verso altre piattaforme. Sul sito, ogni utente può acquistare fino a sei paia di Spectacles (agli Snapbot se ne potevano comprare non più di due esemplari a persona). La nuova strategia di vendita viene avviata poco dopo la presentazione da parte di Snap (la società proprietaria di Snapchat) della richiesta di quotazione alla Borsa di New York, nell’ambito della quale l’azienda ha fatto sapere che gli Spectacles (di cui non sono stati forniti numeri relativi alle vendite) non generano ricavi significativi.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE