Facebook, nuovi dati sballati nella misurazione degli utenti

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 17 Novembre 16 Autore: Stefano Fossati
Non sono solo le false notizie pubblicate da alcuni utenti su Facebook a mettere in discussione l’affidabilità del social network più popolare al mondo: attraverso il proprio blog, la società comunica di avere scoperto nuovi “problemi” nelle metriche per la misurazione delle interazioni degli utenti con i contenuti pubblicitari. Un ulteriore colpo alla credibilità dei dati forniti dal social network agli investitori pubblicitari e sulla base dei quali vengono stabiliti i prezzi delle campagne, dopo che già lo scorso settembre la società aveva ammesso che, a causa di un errore tecnico, per anni erano stati “gonfiati” i dati sul tempo trascorso dagli utenti sui video presenti sulla sua piattaforma.

Facebook, nuovi dati sballati nella misurazione degli utenti - immagine 1

I nuovi errori “scovati” nel sistema di misurazione, rivela Facebook, riguardano quattro tipologie di dati, sulle oltre 220 usate dal social network: fra queste, la sovrastima del numero di utenti esposti a post che non erano inserzioni a pagamento, o la sottostima di quelli che guardano i video pubblicitari fino alla fine. Bug di portata minore che, secondo il gruppo di Menlo Park, non influenzano i prezzi pagati dagli inserzionisti. Una rassicurazione che non ha convito troppo questi ultimi, che hanno già chiesto che siano società terze a valutare i dati di Facebook, dal momento che le rilevazioni interne non sono del tutto affidabili.

"Alcuni degli errori hanno maggiore impatto rispetto ad altri", ha riconosciuto la società, che si è impegnata a correggere gli errori e ha anche annunciato una revisione dei sistemi di misurazione utilizzati ricorrendo anche alla collaborazione di colossi come Nielsen e comScore. Misure che puntano a riconquistare la fiducia del mercato pubblicitario, prima fonte di ricavi per il social network che, nel terzo trimestre, proprio dalla pubblicità ha incassato 7,01 miliardi di dollari. "I clienti vogliono avere fiducia quando assumono le loro decisioni di investimento. Vorrei che fossimo considerati come trasparenti. Vogliamo mostrare il nostro impegno in questo senso", ha commentato Carolyn Everson, vicepresidente per le soluzioni globali di marketing di Facebook.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE