Facebook : veri giornalisti e algoritmo contro le bufale dell’informazione social

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 16 Dicembre 16 Autore: Stefano Fossati
Dopo gli annunci e le anticipazioni delle scorse settimane, Facebook ha ufficialmente reso disponibile uno strumento con il quale gli utenti possono segnalare le notizie false pubblicate sul social network e farle verificare da "veri" giornalisti. Si tratta del primo frutto dell´impegno annunciato da Mark Zuckerberg in questa direzione dopo le accuse di disinformazione lanciate nei confronti della piattaforma durante la campagna elettorale per le elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Secondo diversi osservatori la diffusione di notizie false sui social media avrebbe aiutato Donald Trump a imporsi su Hillary Clinton.

Facebook : veri giornalisti e algoritmo contro le bufale dell’informazione social - immagine 1

Visualizzando una notizia, gli utenti avranno a disposizione un´opzione per segnalare che la ritengono falsa. Non solo: Facebook si avvarrà anche di un apposito software per individuare le "fake news" trainanti. Le segnalazioni saranno quindi controllate da giornalisti di testate e organizzazioni specializzate in verifica delle informazioni sulla base dell´International Fact Checking Code of Principle stilato dal Poynter Institute, come Abc News, Politifact, FactCheck e Snopes: se almeno due di queste non "certificheranno" la veridicità della notizia, questa sarà etichettata come "contestata da controlli esterni". Inoltre la società apporterà delle modifiche al suo algoritmo per limitare la diffusione dei contenuti "controversi", mentre gli utenti che vorranno condividerli si vedranno chiedere se sono davvero sicuri di volerlo fare, nel tentativo di mettere un freno alle "condivisioni d´impulso".

"Abbiamo la responsabilità di assicurarci che Facebook abbia il miglior impatto possibile sul mondo, questo aggiornamento è solo uno di tanti passi avanti", scrive Mark Zuckerberg sul proprio profilo; "Facebook è un genere di piattaforma diversa da qualunque cosa l´abbia preceduta. Ritengo Facebook una compagnia tecnologica ma riconosco che abbiamo una responsabilità maggiore della semplice fornitura della tecnologia attraverso la quale scorre l´informazione, sebbene non scriviamo le notizie che leggete e condividete, riconosciamo che siamo qualcosa di più di un semplice distributore di notizie. Siamo una sorta di nuova piattaforma per il discorso pubblico e ciò significa che abbiamo un nuovo genere di responsabilità nel rendere le persone in grado di avere le conversazioni più significative possibili e di costruire uno spazio dove la gente possa essere informata", aggiunge il numero uno di Menlo Park, sottolineando che "queste misure ci consentiranno di rendere meno redditizia la diffusione di disinformazione per quegli spammer che fanno soldi consentendo alle persone che visitano i loro siti: useremo il pugno duro nei confronti degli spammer che si travestono da testate giornalistiche molto conosciute".

Facebook : veri giornalisti e algoritmo contro le bufale dell’informazione social - immagine 2

"Crediamo che sia importante dare voce alle persone e che noi non possiamo diventare arbitri della verità, quindi stiamo affrontando questo problema con attenzione", si legge in una nota firmata dal vicepresidente di Facebook Adam Mosseri. "Siamo focalizzati sul peggio del peggio, sulle più lampanti falsità diffuse da spammer per loro stessi e per coinvolgere sia la nostra comunità che alcuni partiti", continua Mosseri.

L´operazione "fact checking" non è comunque esente da rischi e difficoltà: come riporta il sito Re-code, se da una parte è facile verificare, ad esempio, che il Papa non ha sostenuto Donald Trump, dall´altra non è affatto semplice verificare l´informazione se lo stesso Trump twitta che milioni di persone hanno votato illegalmente il giorno delle elezioni.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: P2P e Web

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE