Esplosioni del Galaxy Note 7, è ufficiale: "Colpa della batteria"

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 23 Gennaio 17 Autore: Stefano Fossati
Le esplosioni dei Galaxy Note 7 sono state causate da batterie con dimensioni “irregolari”. Lo ha annunciato ufficialmente Samsung al termine di quattro mesi di indagini sul problema che ha afflitto lo smartphone top di gamma lanciato lo scorso agosto, costringendo la casa coreana prima a richiamare tutti gli esemplari venduti per sostituirli con nuove unità dotate di batterie diverse, poi a togliere di produzione il dispositivo dopo soli due mesi e a ritirare definitivamente tutti gli esemplari in circolazione. Nello specifico le batterie del primo lotto, fornite da Samsung SDI (altra divisione dello stesso colosso dell’elettronica), erano dimensionate in maniera non corretta, espandendosi e contraendosi durante la ricarica. Questo, unitamente al ridotto spazio interno dovuto alle dimensioni compatte della batteria stessa, ha causato gli incendi e le esplosioni nel corso della ricarica.

Tuttavia, anche i Galaxy Note 7 del secondo lotto, forniti in sostituzione dopo il primo richiamo, dotati di una diversa batteria fornita da ATL, hanno evidenziato i medesimi problemi: in questo caso, ha fatto sapere Samsung, la causa sarebbe da ricercare in difetti nel processo di produzione negli stabilimenti del fornitore esterno. Molti utenti di Galaxy Note 7 “seconda versione” avevano segnalato surriscaldamenti anomali durante l’uso e la ricarica.

Esplosioni del Galaxy Note 7, è ufficiale: "Colpa della batteria" - immagine 1

A svelare le conclusioni dell’indagine interna di Samsung sulle cause del “disastro” del Galaxy Note 7 è stato DJ Koh, numero uno della divisione mobile del gruppo, nel corso di una conferenza stampa a Seul. Il manager ha esordito presentando le sue “più sentite scuse” per la vicenda, aggiungendo che, “come primo passo per riconquistare la vostra fiducia, è importante comunicarvi una causa (…) e indagare approfonditamente sul problema”.

Koh ha anche detto che la società ha introdotto una nuova procedura di ispezione e prova in otto passaggi, che sarà applicata alla prodizione dei futuri smartphone per evitare il ripetersi di problemi alle batterie.

I risultati dell´indagine di Samsung sul Galaxy Note 7 confermano sostanzialmente quelli dell´analisi condotta dalla società americana Instrumental.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE