Edge e Windows Defender, le migliori soluzioni anti-ransomware secondo Microsoft

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 09 Dicembre 16 Autore: Fabio Ferraro
Esser vittima di un malware porta, nella maggior parte dei casi, a notevoli disagi. In special modo, i ransomware, software malevoli in grado di criptare i file archiviati in un pc e ripristinarne l’accesso solo al pagamento di un riscatto, sono riusciti a creare seri problemi (nonché danni economici) a milioni di utenti. Gran parte del “successo” di questa tipologia di malware è dovuta alla sua capacità di evolversi (ne esistono infatti migliaia di versioni) e ad una forte diffusione.

Edge e Windows Defender, le migliori soluzioni anti-ransomware secondo Microsoft - immagine 1

Diffusione che, secondo Microsoft, avviene 6 volte su 10 attraverso browser e plug–in. Proprio la casa di Redmond, per migliorare la sicurezza dei dati dei propri clienti, sta sviluppando e rilasciando misure per cercare di rallentare la diffusione dei ransomware. A questo scopo è stato potenziato Edge, browser rilasciato da Microsoft in concomitanza con l’uscita di Windows 10, e il sistema di filtri disponibili per la posta elettronica. L’azienda statunitense ha inoltre consigliato di utilizzare Windows Defender, strumento integrato nel sistema operativo di Microsoft volto a salvaguardarne la sicurezza. Quest’ultimo, costantemente aggiornato, dovrebbe infatti essere in grado di riconoscere e rimuovere la maggior parte dei ransomware, anche più recenti, sfruttando la tecnologia cloud. Un occhio di riguardo è anche rivolto agli utenti business, tramite Windows Defender Advanced Threat Protection, strumento che, coadiuvato da Office 365 Advanced Threat Protection, permette ai professionisti di ottenere una maggiore protezione dei propri dati e affrontare al meglio le minacce provenienti dal web.

Edge e Windows Defender, le migliori soluzioni anti-ransomware secondo Microsoft - immagine 2

Secondo Microsoft, il miglior modo per non cadere vittima di un attacco da parte dei ransomware è quindi mantenere aggiornato il proprio sistema operativo Windows 10 (partendo dall’installazione, per chi ancora non l’avesse fatto, dell’Anniversary Update), abilitare Windows Defender e utilizzare, durante la navigazione, il browser Edge.  Nonostante gli strumenti affinati offerti dall’azienda di Redmond, è comunque consigliabile prevenire qualsiasi infezioni, effettuando un back up dei dati più importanti e aver cura di diffidare di email provenienti da fonti non verificate.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Windows

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE