Ecco (un pezzetto) del nuovo smartphone del creatore di Android

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 28 Marzo 17 Autore: Stefano Fossati
Ecco il nuovo smartphone creato dal “padre” di Android. O meglio, eccone un angolino: il cofondatore di Android, Andy Rubin, ha infatti diffuso un’immagine “teaser” del primo prodotto della sua nuova startup Essential, del quale si vede per l’appunto l’angolo superiore destro della parte frontale di uno smartphone che spunta da una mano che ne nasconde il resto.

Ecco (un pezzetto) del nuovo smartphone del creatore di Android - immagine 1

Google Pixel XL 4G 32GB grey black
Amazon.it: 857,22 €
Compra ora
I dettagli sulla nuova “creatura” di Rubin sono ancora avvolti dal mistero: l’immagine lascia intuire che, come molti nuovi smartphone in arrivo quest’anno, il dispositivo avrà un display con bordi sottilissimi che occuperà tutta (o quasi) la superficie frontale. Si riconosce inoltre un tasto hardware sul lato destro, mentre le icone che appaiono sullo schermo non lasciano spazio a dubbi sul fatto che il sistema operativo sia Android.

“Sono davvero entusiasta di come si preannuncia. Spero di portarlo nelle mani di altre persone”, ha twittato Andy Rubin nello stesso post in cui ha pubblicato l’immagine, senza aggiungere altri particolari sulle caratteristiche dello smartphone e su quando sarà lanciato. Fino a oggi Rubin ha tenuto la sua nuova società lontana dai riflettori, anche se è noto che accanto a lui, in Essential, lavorino altri nomi “pesanti” del settore come l’ex vicepresidente di HTC Jason Mackenzie e l’ex responsabile del progetto dell’iPad in Apple, Jason Keats, il che lascia intendere che l’ambizione della società sia quella di sfidare i colossi Samsung, Google e la stessa Apple nella parte alta del mercato dei dispositivi mobili.

Stando a quanto riferito da Bloomberg, Essential è focalizzata su prodotti hardware per il mercato consumer e per la “smart home”. Andy Rubin fu nel 2003 fra i cofondatori di Android, società che avviò lo sviluppo di quello che sarebbe divenuto l’omonimo sistema operativo per dispositivi mobili e che fu acquisita da Google nel 2005; dopo avere lasciato Android nel 2013 per dedicarsi ad altri progetti del gruppo, Rubin uscì dal colosso di Mountain View l’anno successivo per fondare Playground Global, un incubatore di startup dedicate allo sviluppo di progetti nell’ambito di intelligenza artificiale, robotica e realtà aumentata.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE