Da McDonald's panini e patatine si ordinano con l'iPhone

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 16 Marzo 17 Autore: Stefano Fossati
Un McMenu con hamburger, patatine medie, bibita e un milkshake. Sembra un normalissimo ordine da McDonald’s e in effetti lo è, con una particolarità: viene inviato direttamente dall’iPhone. Il colosso dei fast food ha infatti avviato in 29 ristoranti in California la sperimentazione del nuovo servizio che permette agli utenti di ordinare e pagare attraverso un’app mobile.

La sperimentazione, attualmente attiva nelle città di Monterey e Salinas, sarà estesa nei prossimi giorni ad altri 51 McDonald’s a Spokane, nello Stato di Washington, ma entro l’anno il gruppo intende rendere disponibile la nuova funzionalità in oltre 14mila ristoranti negli Stati Uniti e in circa altri 6mila in Canada, Regno Unito, Francia, Germania, Australia e Cina. E se tutto va bene, l’anno prossimo potrebbe arrivare anche da noi.

Da McDonald's panini e patatine si ordinano con l'iPhone - immagine 1

La procedura di ordine mobile è semplice e richiama da vicino quella realizzabile da qualche tempo attraverso i grandi schermi touch installati in molti ristoranti McDonald’s, anche in Italia: nell’app (disponibile in questa fase di test solo per iOS, ma arriverà naturalmente anche per Android) si selezionano menu, panini, stuzzichini, bibite, dessert e quant’altro si desideri dall’assortimento disponibile nel ristorante prescelto. La stessa app calcola automaticamente la distanza dal ristorante in questione per far sì che l’ordinazione sia disponibile, appena “sfornata”, proprio quando l’utente arriverà sul posto; il pagamento potrà essere effettuato direttamente all’interno dell’app al momento del ritiro.

Le ordinazioni via app mobile di cibo da ritirare in un punto vendita fisico sono una novità per McDonald’s ma non certo per molte altre multinazionali del “quick food”: funzionalità simili sono disponibili da tempo, ad esempio, da Starbucks e da Domino’s Pizza (in quest’ultimo caso anche nel nostro Paese). Ma, come ha commentato il CEO della più grande catena di fast food, Steve Easterbrook, “è meglio arrivare sul mercato al momento giusto, piuttosto che per primi”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate