Crescono le vendite di smartphone grazie ai modelli "premium" economici

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 14 Maggio 17 Autore: Stefano Fossati
Nonostante il disastro del Galaxy Note 7, Samsung ha riconquistato nel primo trimestre dell’anno il primo posto fra i produttori di smartphone, ancora prima che l’arrivo su mercato del nuovo Galaxy S8 rafforzasse ulteriormente le vendite del colosso coreano nel settore. E’ quanto emerge dal nuovo report di IDC, che vede Samsung detenere una quota di mercato del 22,8% a livello globale, davanti ad Apple con il 14,9% e a Hauwei al 9,8%.

Crescono le vendite di smartphone grazie ai modelli "premium" economici - immagine 1

Samsung, secondo gli analisti di IDC, ha beneficiato del successo delle serie Galaxy J e Galaxy A (appartenenti rispettivamente alla fascia media e a quella medio-alta del mercato degli smartphone), oltre che degli “sconti di fine stagione” praticati sui modelli “flagship” dello scorso anno Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, per fare posto sugli scaffali in vista del lancio dei Galaxy S8 e Galaxy S8+ nel secondo trimestre.

In generale, i dati IDC mostrano che le vendite di smartphone nel mondo sono aumentate nel primo trimestre del 4,3% rispetto allo stesso periodo del 2016 e ad avvantaggiarsene non sono state né Samsung (la cui quota è rimasta invariata) né Apple, cresciuta di appena lo 0,8%: alle loro spalle sono invece i colossi cinesi Huawei, Oppo e Vivo a fare passi da gigante, tutti con tassi di crescita superiori al 20% (Oppo addirittura sfiora il +30%).

Crescono le vendite di smartphone grazie ai modelli "premium" economici - immagine 3

Un trend che potrebbe rafforzarsi ulteriormente in futuro, soprattutto se Oppo e Vivo, ancora pressoché sconosciute alla maggioranza dei consumatori al di fuori del continente asiatico, decidessero di seguire la strada intrapresa da Huawei nella conquista dei mercati occidentali.

In ogni caso, come nota il responsabile della ricerca di IDC Anthony Scarsella, al di là dell’interesse e del clamore mediatico suscitato dagli smartphone top di gamma, il mercato sta premiando soprattutto quei produttori che propongono dispositivi con caratteristiche premium ispirate a quelle dei modelli “flagship”, ma con prezzi più accessibili. “Le aziende – scrive il ricercatore – hanno iniziato a implementare un linguaggio unico basato su un design premium che negli ultimi tempi ha reso più sfumate le differenze fra la fascia alta e la fascia bassa, consentendo al consumatore medio di abbracciare un brand senza dover affrontare spese ingenti”.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate