Come scrivere le istruzioni condizionali nei linguaggi di programmazione

Naviga SWZ: Home Page » How To
News del 28 Giugno 17 Autore: Fabio Ferraro
Per realizzare le applicazioni che ci permettono di utilizzare i nostri dispositivi è necessario conoscere almeno un linguaggio di programmazione. Oggi vedremo come scrivere le istruzioni condizionali e i cicli nei linguaggi di programmazione ed in particolare nel linguaggio C++.

Come scrivere le istruzioni condizionali nei linguaggi di programmazione - immagine 1


Linguaggi di programmazione. Principi e paradigmi
Amazon.it: 34,00 € - Prezzo scontato, stai risparmiando: 6,00 €
Compra ora
Le istruzioni condizionali ci consentono di eseguire secondo il contenuto dell´argomento e
secondo la selezione una o più righe di codice (o blocco di istruzioni).
Se si utilizza un linguaggio di alto livello come il C++, le parentesi graffe racchiudono i blocchi di istruzioni (per una sola istruzione non sono necessarie) utilizzabili con le seguenti istruzioni condizionali:

1)  if
Nel caso di utilizzo dell´istruzione condizionale if, noteremo (listato successivo) che viene solo eseguita l´operazione di potenza al quadrato (solo nel caso di numero negativo, diversamente viene eseguita solo l´istruzione successiva).

int main()
{  int numero;
    cout << "Digitare un numero: ";  // nel nostro caso intero
    cin >> numero;
    if (numero < 0) numero = numero*numero;
    cout <<  numero << endl;
 return 0;
}

2) Tramite l´istruzione if-else viene eseguita l´operazione della prima condizione o quella che soddisfa le combinazioni annidate se la prima condizione è falsa. 


Come scrivere le istruzioni condizionali nei linguaggi di programmazione - immagine 3

In generare  possiamo studiare il seguente listato.

if (numero==1) { // se numero è 1 visualizzeremo Stampo primo
     cout << "Stampo primo" << endl;
   } else if (numero==2 ) { // se numero è 2 visualizzeremo Stampo secondo
     cout << "Stampo secondo" << endl;
   } else if (numero==3 ) { // se numero è 3 visualizzeremo Stampo terzo
     cout << "Stampo terzo" << endl;
   } else { cout << "Stampo valore non trovato" << endl;
}

3) Tramite l´istruzione switch viene eseguita l´operazione che soddisferà uno degli argomenti (tra parentesi)  delle condizioni. Se nessuna è soddisfatta si utilizzerà quella di default.

switch (numero) {
case 0:
  printf(“Zero”);
  break;
case 1:
  printf(“Uno”);
   break;
case 2:
case 3:
case 4:
  printf(“Valore non interessati”);
  break;
default:
  printf(“Valore ottimale”);
  break;
}


4)
L’istruzione condizionale ? è utilizzata per scrivere una condizione di test, in base al valore dell’espressione (VERA - TRUE o FALSA - FALSE).

espressione_test ? azione_true : azione_false;

Questo operatore è denominato operatore ternario poiché necessita di tre operandi.

bool maggioredizero;
if(valore > 0)
{
  maggioredizero= true;
}
  else
{
  maggioredizero= false;
}

equivale a

bool maggioredizero;
 maggioredizero= (valore>0) ? true : false;


Adesso possiamo realizzare brevi tratti di codice sorgente, riuscendo ad instradare l´operazione corretta in base all´argomento passato nella condizione. Tutto ciò risulterà molto utile nella realizzazione di un codice complesso e nella logica di costruzione.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE