Come crimpare un cavo di rete RJ45

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 28 Giugno 17 Autore: Fabio Ferraro
Per crimpatura si intende la fase di connessione fra un cavo e un connettore per realizzare la nostra rete LAN (Local Area Network). Oggi impareremo come crimpare un cavo RJ45. Avremo bisogno di una pinza crimpatrice, il cavo da crimpare e il connettore. Se presente, rimuoviamo il connettore danneggiato, utilizzando una forbice o la tronchesina integrata nella pinza crimpatrice. 
 
 Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 1
 
Procediamo alla spellatura dell’estremità del cavo, rimuovendo la guaina che è a protezione dei fili interni. Anche in questa fase, sarà possibile utilizzare la forbice o la tronchesina della pinza. L’incisione per rimuovere la guaina non dovrà essere troppo profonda, altrimenti rischierete di tagliare anche i fili interni. Rimuovete abbastanza guaina da permettere agli 8 fili presenti all’interno di inserirsi nel connettore.  
 
Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 2

Esistono due standard di cablaggio, che si differenziano per un diverso ordinamento dei colori.  
 
EIA/TIA-568A  
Bianco Verde Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 3
Verde 
Bianco Arancio 
Blu 
Bianco Blu 
Arancio 
Bianco Marrone 
Marrone 
 
EIA/TIA-568B 
Bianco Arancio 
Arancio 
Bianco Verde 
Blu 
Bianco Blu 
Verde 
Bianco Marrone 
Marrone.  

Lo standard EIA/TIA-568B è ad oggi, quello più utilizzato in quanto soffre di minore diafonia. Inoltre, a seconda dell’uso del cavo che andremo a crimpare, potremo crearne uno DRITTO o INCROCIATO.  In un cavo dritto (Straight-trough), utilizzato principalmente per  collegare gli host ai dispositivi di rete, ma anche per la connessione di apparati diversi (uno switch ed un router), ogni pin di un connettore è collegato allo stesso pin dell’altro connettore (pin-to-pin). Utilizzeremo quindi lo stesso standard di cablaggio per entrambe le estremità.  Un cavo incrociato (o crossover) consente la connessione oltre che di due personal computer, anche quella di due dispositivi di rete dello stesso livello ISO/OSI: hub con hub (livello 1), bridge con bridge (livello 2), switch con switch (livello 2), router con router (livello 3). In questo caso utilizzeremo per un’estremità lo standard  EIA/TIA-568A e per l’altro l’EIA/TIA-568B.
Molti Switch moderni in automatico consentono di lavorare anche con combinazioni di collegamenti e di cavi errate. In questa guida, utilizzeremo l’EIA/TIA-568B. Provvediamo quindi ad ordinare i fili seguendo l’ordine dei colori imposto dallo standard. I fili dovranno essere della stessa lunghezza: rimuoviamo quindi le parti in eccesso.
Interessante potrebbe essere l´articolo sul Packet Tracer, per simulare l´utilizzo dei cavi in rete.
 
Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 4
 
Inseriamo i fili nel connettore, avendo cura che questi, entrando nelle guide presenti nel plug, mantengano il giusto ordinamento di colore dettato dallo standard di cablaggio scelto. 
 Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 5

Inseriamo il connettore nell’apposito spazio nella pinza crimpatrice e stringiamo con forza.  

Come crimpare un cavo di rete RJ45 - immagine 6
 
Avremo così terminato la crimpatura del cavo Rj45. Per esser sicuri dell’effettiva riuscita dell’operazione, non vi resterà altro da fare che testarlo.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate