Come creare una Ram Disk grazie a Dataram RAMDisk

Naviga SWZ: Home Page » How To
News del 26 Giugno 17 Autore: Fabio Ferraro
La RAM (Random Access Memory) è una memoria allo stato solido che, in confronto ad una memoria di massa (quale ad esempio un Hard Disk), ha tempi di accesso significativamente più veloci. Il compito principale della RAM è fornire alla CPU tutte le informazioni che dovrà processare, prelevandole dall’hard disk per poi rinviare a quest’ultimo i risultati. Oltre alla velocità, la RAM ha un’altra caratteristica peculiare: è infatti una memoria volatile, ossia incapace di mantenere i dati archiviati, se non alimentata elettricamente. Ogni informazione verrà quindi persa alla chiusura del computer.

Come creare una Ram Disk grazie a Dataram RAMDisk - immagine 1

Se fino a qualche anno fa, la quantità di RAM installata in un pc era spesso inferiore ad un GB, ad oggi anche le macchine più economiche montano moduli di memoria ad accesso causale non inferiore ai 4 GB. Una quantità nella maggior parte dei casi non completamente sfruttata, anche perché di default non è possibile utilizzare questa memoria in modo diverso dalla sua funzione principale (ossia, come tramite fra CPU e memoria di massa). È qui che entra in gioco il concetto di RAM DISK, ossia una procedura grazie alla quale sarà possibile usare una parte di RAM come una memoria di massa, sfruttabile quindi dagli applicativi presenti sul pc.


È comunque da sottolineare che anche se utilizzata come un hard drive la RAM manterrà la sua natura volatile: è quindi inutilizzabile per archiviare dati. Consigliabile quindi sfruttare una RAM DISK per contenere la cache di un browser o per avviare software portable. Per creare una RAM DISK, utilizzeremo il software, Dataram RAMDisk. Questo strumento, nella versione gratuita, consente di sfruttare fino ad un GB della RAM installata nel pc. Dopo una veloce installazione, visualizzeremo la maschera per la creazione e il settaggio della RAM DISK.

Come creare una Ram Disk grazie a Dataram RAMDisk - immagine 3

Potremo indicare la porzione di spazio da utilizzare, se creare una partizione in FAT o non formattata e caricare un file d’immagine. Sarà possibile inoltre indicare un nome per la memoria virtuale che aggiungeremo e permettere al sistema di creare o meno una cartella TEMP. Clicchiamo sul tasto “Start RAMDisk” per avviare la RAM DISK, che rimarrà attiva anche in caso di riavvio della macchina. Potremo così utilizzare una porzione della RAM come memoria virtuale.

Come creare una Ram Disk grazie a Dataram RAMDisk - immagine 4

Per riallocare la memoria alle funzioni di RAM, avviamo il software e clicchiamo su “Stop RAMDisk”. RAM DISK è uno strumento perfetto per memorizzare la cache dei browser, soprattutto nel caso in cui utilizzassimo come memoria principale un SSD.
Eviteremo, infatti, continue sovrascritture che potrebbero, alla lunga diminuire la durata di vita del nostro drive allo stato solido.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE