Come creare combinazioni per il risparmio energetico su Windows 10

Naviga SWZ: Home Page » How To
News del 08 Agosto 17 Autore: Fabio Ferraro
Windows consente di creare combinazioni per il risparmio energetico, in modo da avere il pieno controllo sulle risorse richieste da un computer. Per apportare modifiche alle opzioni di risparmio energetico in Windows 10, accediamo al Pannello di controllo (Start > Strumenti di Windows > Pannello di controllo). Nella finestra che apparirà, selezioniamo “Hardware e Suoni” e, infine, clicchiamo sulla voce “Opzioni risparmio energia”. Una nuova schermata, organizzata in schede, verrà visualizzata. Da qui potremo personalizzare ampiamente l’utilizzo delle risorse energetiche del nostro dispositivo.  Nella schermata principale potremo scegliere il profilo di combinazione energetica che vorremo utilizzare.

ù


La scheda “Specifica comportamento pulsanti di alimentazione” consente di indicare il comportamento che la macchina dovrà avere premendo il tasto di alimentazione e sospensione o alla chiusura del coperchio di un portatile. Le opzioni disponibili saranno “Non intervenire”, “Sospensione” (attivo di default), “Iberna”, “Disattivazione schermo” e, per il testo on/off, “Arresta il sistema”.  Potremo scegliere eventi diversi, a seconda se il computer è collegato ad una fonte elettrica o alimentato a batteria.


Alla medesima schermata accederemo scegliendo la scheda “Specificare cosa avviene quando viene chiuso il coperchio”. “Crea combinazione per il risparmio di energia” permette di creare una combinazione di impostazioni dell’utilizzo di risorse energetiche della nostra macchina. Di default, saranno disponibili le combo “Bilanciato” (opzioni destinate all’uso quotidiano del computer, che ci forniranno un “compromesso” fra prestazioni e consumo di energia), “Risparmio di energia” (ossia il profilo a basso consumo”) e “Prestazioni elevate” (che garantisce le migliori performance ma richiede una alta richiesta di risorse). Se le opzioni presenti non dovessero soddisfare le nostre esigenze, potremo creare una nuova combinazione personalizzata. Scriviamo quindi, nella casella testuale presente nella parte inferiore della schermata un nome e clicchiamo sul tasto “Avanti”.


Nella successiva schermata indichiamo tramite i menu a tendine dopo quanto tempo dovrà essere attivata la disattivazione dello schermo e la sospensione del computer (è possibile selezionare un arco di tempo che parte da un minuto e arriva fino a 5 ore o, in alternativa, settare questa impostazione con “Mai”). Scegliamo, infine la luminosità dello schermo e clicchiamo sul pulsante “Crea” per ultimare la procedura. Alla stessa schermata di modifica accediamo selezionando le schede “Specifica impostazioni di disattivazione dello schermo” e “Modifica impostazioni di sospensione del computer”.
Per avere un maggior controllo dell’utilizzo delle risorse energetiche procediamo verso una di queste ultime schede e clicchiamo sulla voce “Cambia impostazioni avanzate risparmio energia”. Da qui, sarà possibile settare, per alcune componenti hardware o software del computer, le prestazioni e, di conseguenza, il fabbisogno energetico.
Ad esempio, potremo indicare la frequenza massima del processore, le prestazioni della scheda Wireless e della PCI Express, il comportamento del computer in caso di batteria quasi scarica, e così via.



Creare la giusta combinazione per il risparmio energetico consentirà di ottimizzare l’utilizzo delle risorse del computer in funzione del nostro utilizzo.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

OS: Windows 10

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate