Come cancellare la cache DNS di Windows

Naviga SWZ: Home Page » Tech
News del 03 Novembre 16 Autore: Fabio Ferraro
Per essere raggiunto dagli altri apparati, ogni host connesso ad una rete (quali, ad esempio, un server in cui è salvata una pagina web) è associato ad un indirizzo IP, ossia una stringa numerica univoca che lo identifica. Ricordare una sequenza di numeri per raggiungere un sito sarebbe però poco agevole. Per questo è stato ideato il DNS (Domain Name System, Sistema dei nomi di dominio), ossia un sistema che traduce gli indirizzi IP in URL, una sequenza di caratteri univoca memorizzabile più facilmente dagli essere umani. Questo servizio è reso possibile da un database contenuto dai server DNS. Il sistema operativo Windows integra uno strumento, la cache DNS, che memorizza gli indirizzi dei siti web che l’utente visita più frequentemente, in modo da velocizzare la navigazione. Una cache, quella dei DNS, che può però anche provocare dei malfunzionamenti, nel caso in cui il database creato sia corrotto o anche, ad esempio, quando l’indirizzo IP di un sito che visitiamo spesso, cambia. Utilizzando il prompt dei comandi è possibile visualizzare, cancellare o disabilitare temporaneamente la cache DNS. Avviamo quindi il prompt dei comandi come amministratori. Per visualizzare i siti memorizzati nella cache DNS, scriviamo il comando “ipconfig /displaydns”. Dopo pochi secondi avremo quindi a disposizione l’elenco degli indirizzi salvati e alcune informazioni.

Come cancellare la cache DNS di Windows - immagine 1

Potremo pulire la cache inviando il comando “ipconfig /flushdns”. Questa procedura è sicura in quanto non può arrecare danni al sistema e in alcuni casi, risolverà problemi di visualizzazione delle pagine web.

Come cancellare la cache DNS di Windows - immagine 2

Infine, potremo disabilitare la raccolta di dati nella cache scrivendo “net stop dnscache”. L’impostazione non è permanente, in quanto il servizio si riattiverà al prossimo riavvio di sistema. Per abilitarla manualmente, basterà comunque inviare il comando “net start dnscache”.

Come cancellare la cache DNS di Windows - immagine 3

La pulizia della cache DNS può essere utile quando, nonostante la corretta connessione ad internet, non riusciamo a raggiungere un sito web.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE