Come andare in vacanza con bot e wearable da viaggio

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 13 Febbraio 17 Autore: Stefano Fossati - 3423 letture
Le prossime vacanze? Potresti lasciarle organizzare a un’intelligenza artificiale, una sorta di “agente di viaggio” robotizzato sempre pronto a suggerirti le opzioni migliori anche in tempo reale, nel corso della stessa vacanza. “L’analisi dei big data – spiega Francesca Benati, amministratore delegato e direttore generale di Amadeus Italia, società specializzata in tecnologie avanzate per l’industria dei viaggi e del turismo - permette alle agenzie di creare offerte altamente personalizzate ma anche di fornire suggerimenti, durante il viaggio, sul profilo del viaggiatore, al luogo e al tempo. L’utilizzo di assistenti virtuali (chatbot) permetterà agli operatori di gestire le richieste del viaggiatore tramite email, chat o sms in tempo reale”.

E per limitare il più possibile le “seccature” durante il viaggio e rendere la vacanza ancora più rilassante, possiamo attenderci nuovi dispositivi indossabili "da viaggio": “L’evoluzione dei servizi per il turismo - continua Benati - passa dalla mobilità e va oltre la consultazione delle informazioni per il viaggio, esce dagli smartphone e passa dai wearable, la cui tecnologia, oltre a semplificare le procedure di check-in, può entrare in sintonia con i nostri corpi per monitorare e gestire i biofeedback”.

Come andare in vacanza con bot e wearable da viaggio - immagine 1
Più che una rivoluzione, a dire il vero, si tratta dell’ulteriore evoluzione di un settore che l’avvento di internet ha trasformato in maniera radicale: quanti, oggi, si recano in un’agenzia di viaggi per pianificare e prenotare le proprie vacanze? Senza contare che gli smartphone, sempre in tasca anche in viaggio, hanno aperto la porta a nuove possibilità di pianificazione e personalizzazione, come dimostra l’app Trips rilasciata lo scorso anno da Google, che permette di controllare voli aerei e comprare biglietti oltre a pianificare i percorsi tramite Google Maps. Oppure la funzione Destinations offerta dallo stesso colosso del search nella propria piattaforma di ricerca, che riunisce in un’unica pagina le informazioni provenienti da funzionalità di Google come Ricerca voli e Ricerca hotel, consentendo inoltre di specificare il tipo di vacanza che si ha in mente per vedere sullo schermo tutti i suggerimenti per prenotare esattamente ciò che si sta cercando.



[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

News Collegate