Bixby, l'assistente intelligente di Samsung ha imparato l'italiano

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 23 Agosto 17 Autore: Stefano Fossati
Arrivano finalmente anche in Italia (e in oltre 200 Paesi in tutto il mondo) le funzioni vocali di Bixby, l’assistente virtuale intelligente di Samsung che ha debuttato ad aprile sugli smartphone Galaxy S8 e Galaxy S8+. Inizialmente disponibile solo in lingua coreana, poco più di un mese fa Bixby Voice era stato rilasciato anche negli Stati Uniti; ora la casa di Seul ne annuncia l’espansione a livello globale, proprio alla vigilia della presentazione a New York del Galaxy Note 8, il nuovo phablet top di gamma di Samsung che avrà proprio in Bixby uno dei suoi punti di forza.

Come gli altri assistenti virtuali avanzati – quali Google Assistant o Alexa di Amazon – e a differenza di Siri di Apple, Bixby è in grado di comprendere il linguaggio naturale, potendo così rispondere non solo a semplici richieste di comandi ma anche a domande come “invia a mamma la foto appena scattata”. Inoltre è possibile impostare del comandi veloci personalizzati, ad esempio per utilizzare il comando “buona notte” al posto di “attiva la funzione Non disturbare, programma una sveglia per le 6 e attiva il Filtro luce blu”.

Bixby, l'assistente intelligente di Samsung ha imparato l'italiano - immagine 1

“L’espansione delle funzioni vocali di Bixby rappresenta il primo passo nel continuo rilascio delle funzionalità di Bixby. In futuro, Bixby avrà capacità di apprendimento tali da poter offrire interazioni più intelligenti e personalizzate e connessioni fra più dispositivi senza soluzione di continuità”, spiega in una nota Injong Rhee, vicepresidente esecutivo e responsabile ricerca e sviluppo software e servizi di Samsung Mobile Communications.

L’attivazione delle funzioni vocali di Bixby in italiano (al comando “Hi Bixby” o tramite il tasto dedicato presente sui Galaxy S8 e Galaxy S8+) dovrebbe quindi essere questione di ore (al momento in cui scrivo, sul mio Galaxy S8 sono ancora disponibili solo in coreano e inglese statunitense); ci vorrà un po’ di più, invece, per far sì che l’assistente vocale possa interagire con un buon numero di app di terze parti, al di là di quelle di Samsung preinstallate sugli smartphone, anche se la società assicura che continuerà a “espandere le funzioni vocali di Bixby a nuovi Paesi, lingue, dispositivi, funzionalità e applicazioni di terze parti”.

Ovviamente restano disponibili le funzioni “non vocali” offerte da Bixby sin dal lancio: dalla possibilità di riconoscere oggetti del mondo reale attraverso la fotocamera per rintracciarli sul web a Reminder, che organizza la giornata in maniera intelligente ricordando gli impegni quando e dove sia necessario. Oltre che sui già citati Galaxy S8 e Galaxy S8+ e sul nuovo Galaxy Note 8, Bixby è presente attualmente anche sul Galaxy Note 7 Fan Edition, versione modificata e ricondizionata del Galaxy Note 7 (ritirato da Samsung lo scorso autunno per problemi di surriscaldamento ed esplosione delle batterie), attualmente in vendita solo in Corea del Sud.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE