Bentornata Nokia: per ora i cellulari “basici”, l’anno prossimo gli smartphone Android

Naviga SWZ: Home Page » Mobile
News del 02 Dicembre 16 Autore: Stefano Fossati
Tornano sul mercato i telefonini Nokia: per il momento con una gamma di cellulari “basici” a basso costo, ma presto arriveranno nuovi smartphone e tablet basati su Android. Dietro i nuovi dispositivi non c´è direttamente il colosso finlandese ma una piccola società di Helsinki, HMD Global, tuttavia vengono presentati e promossi sul sito web di Nokia, che ha concesso in licenza il proprio marchio.

Bentornata Nokia: per ora i cellulari “basici”, l’anno prossimo gli smartphone Android - immagine 1

La storia recente di Nokia nel mercato dei dispositivi mobili è nota: dopo essere stato leader assoluto a livello globale fino alla prima decade di questo secolo, il gruppo ha iniziato a perdere terreno con l’avvento degli smartphone e l’arrivo di player come Apple e Google (con Android), fino all’accordo con Microsoft per adottare il sistema operativo Windows Phone e la successiva vendita della divisione Devices & Services (nel 2013) allo stesso colosso di Redmond. Quest’ultimo, dopo avere sostituito il marchio Nokia con il proprio sui nuovi prodotti, ha deciso quest’anno di abbandonare il settore dopo i deludenti risultati fatti registrare dagli smartphone della serie Lumia, cedendo lo scorso maggio quanto restava dell’ex divisione Nokia alla joint venture fra HMD Global e FIH Mobile (una succursale di Foxconn), che ha contemporaneamente stretto un accordo con la casa finlandese (tutt’oggi un colosso nella produzione di apparecchiature e tecnologie per le reti mobili) per l’utilizzo del brand.

In HMD si ritrovano diversi ex dipendenti e dirigenti Nokia, alcuni veterani del settore come il cofondatore della divisione smartphone di HTC Florian Seiche, ora presidente della società finlandese, e un gruppo di giovani desiderosi di riportare il marchio Nokia, se non ai fasti di un tempo, almeno fra i protagonisti del mercato mobile. Una sfida tutt’altro che facile: sebbene il brand sia ben conosciuto dai consumatori di tutto il mondo, per essere competitiva in un mercato ormai vicino alla saturazione e dominato da Apple, Samsung e un nutrito gruppo di aziende cinesi in forte crescita (Huawei, Vivo, Oppo, Lenovo, ZTE, Meizu…) alla società servirà non solo un logo, ma una varietà di prodotti “di sostanza”.

Per ora si riparte dai “feature phone”, i telefonini semplici: una scelta che il CEO Arto Nummela motiva con l’osservazione che le vendite di questi dispositivi, sia pure in calo a livello globale di circa il 15% all’anno, rappresentano ancora un business tutt’altro che secondario, così da consentire nell’immediato di realizzare ricavi e ricostruire i rapporti con la rete di vendita in vista del lancio di device più evoluti. La presentazione della nuova gamma di smartphone Android, i primi mai realizzati con il marchio Nokia, è prevista per la prima metà del 2017: progettazione e marketing restano in Finlandia, mentre la produzione sarà curata dal partner Foxconn (azienda che produce dispositivi per diversi noti marchi del settore, a partire da Apple) negli stabilimenti in Cina e Vietnam.

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE