Batterygate: come capire se Apple ha rallentato il tuo iPhone e se devi cambiare la batteria

Naviga SWZ: Home Page » Articoli
Articolo del 09 Gennaio 18 Autore: Stefano Fossati
Dopo essere finita al centro delle polemiche (e delle azioni legali in tribunale) per il rallentamento degli iPhone degli anni passati voluto (di nascosto dagli utenti, fino a quando non è stata “sgamata”) per “salvaguardare la batteria”, Apple ha annunciato nei giorni scorsi un cospicuo taglio del prezzo richiesto per la sostituzione della batteria stessa, da 79 a 29 dollari, che diventano 29 euro in Italia (contro gli 89 euro “standard”), naturalmente solo in un centro assistenza ufficiale della casa. Una cifra tutto sommato conveniente, che consente di rimettere a nuovo (o quasi) il proprio iPhone 6, iPhone 6s, iPhone 7 (e relative versioni Plus) o iPhone SE, anche se ha ormai qualche anno di “duro lavoro” sulle spalle. Proprio per questo, secondo alcuni analisti, molti consumatori potrebbero scegliere la strada della sostituzione “low cost” della batteria anziché quella dell’acquisto di un nuovo iPhone 8, iPhone 8 Plus o iPhone X, provocando un calo delle aspettative di vendita degli smartphone marchiati Apple.

Ad avere un iPhone idoneo alla sostituzione della batteria a 29 dollari/euro è infatti il 77% dei possessori di uno smartphone di Cupertino: "Nel nostro scenario di base – commenta un analista di mercato - il 10% di questi 519 milioni di utenti sfrutta l´offerta e il 30% di questi decide di non comprare un nuovo iPhone quest´anno. Ciò significa che può essere a rischio la vendita di 16 milioni di iPhone, determinando un calo di circa il 4% rispetto alle nostre stime sui ricavi per il 2018".

Batterygate: come capire se Apple ha rallentato il tuo iPhone e se devi cambiare la batteria - immagine 1

Ma come capre se il proprio iPhone è fra quelli rallentati da Apple, attraverso la gestione energetica introdotta dall’aggiornamento 11.2.1 di iOS, o se può comunque essere un affare approfittare della sostituzione della batteria per soli 29 euro? Semplice: basta scaricare l’app CPU DasherX, disponibile sull’App Store a 1,09 euro (foto sopra): una volta installata, visualizza numerose informazioni sul processore dello smartphone, Quella che interessa, per capire se l’iPhone è fra quelli rallentati dal produttore, è la voce relativa alla frequenza (CPU Frequency): confrontando il valore riportato con quello previsto per il processore dell’iPhone che si sta controllando (informazione non fornita ufficialmente da Apple, ma basta fare una rapida ricerca online per trovarla, ad esempio su Wikipedia), si capisce facilmente se il dispositivo è ancora allo stato di origine oppure è già stato “vittima” dell’aggiornamento per la “salvaguardia” della batteria.



[  [1] 2  3     Successiva »   ]

Pagine Totali: 3

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter