Audi assume hacker per la sicurezza delle auto connesse

Naviga SWZ: Home Page » News
News del 22 Agosto 17 Autore: Stefano Fossati
Nelle auto connesse di ultima generazione, sicurezza non vuol dire soltanto migliorare le doti dinamiche, prevenire e correggere gli errori del conducente, limitare il più possibile i danni agli occupanti in caso di incidente e ai pedoni in caso di investimento o cercare di impedire il furto del veicolo, ma anche proteggere i sistemi elettronici di bordo da “intromissioni” da remoto non autorizzate da parte di eventuali cybercriminali. Per questo Audi ha costituito la Audi Electronics Venture GmbH (AEV), che si occupa nello specifico di blindare le potenziali porte che potrebbero consentire agli hacker di penetrare nell’elettronica della vettura.

Audi assume hacker per la sicurezza delle auto connesse - immagine 1

Una sorta di “laboratorio segreto” dedicato alla sicurezza dei sistemi elettronici e delle connessioni, dove un team di esperti è impegnato a individuare ogni minima debolezza in tutte le componenti delle auto dei Quattro Anelli, collaborando anche con fornitori esterni per scoprire, ancor prima di partire con la produzione, i possibili punti di accesso nascosti nei sistemi. "Il nostro compito è quello di insegnare agli ingegneri come un sistema può essere manipolato e fare in modo che vengano alzati nuovi firewall per impedire di penetrare", spiega uno degli hacker assunti da Audi.

Una delle possibili vulnerabilità attraverso cui sarebbe possibile accedere ai sistemi dell´auto sono gli smartphone e le connessioni wi-fi, che consentono agli hacker non solo di ottenere i dati personali del guidatore e degli altri passeggeri ma anche di prendere il controllo del software dell’auto, compreso quello che regola la dinamica e la sicurezza, creando così gravi situazioni di pericolo per gli utenti. Uno dei progetti su cui Audi sta lavorando è la creazione di un´architettura di rete che isola i sistemi di bordo attraverso vari requisiti di sicurezza: se uno di questi elementi venisse violato, il resto del sistema resterebbe automaticamente protetto, in modo che nessun malfunzionamento della catena potrebbe aumentare il pericolo.

Audi assume hacker per la sicurezza delle auto connesse - immagine 3

In futuro, inoltre, una nuova linea di business gestita dalla casa automobilistica tedesca permetterà ai clienti di ottenere diverse tipologie di servizi di aggiornamento e protezione anche dopo l´acquisto dell´auto, esattamente come è possibile fare per computer, smartphone o tablet.
Inserisci un commento sul forum Commenta la News sul Forum

Voto:

Categoria: Sicurezza

La Community di SWZone.it

La community con le risposte che cerchi ! Partecipa é gratis !
Iscrizione ForumIscriviti al Forum

Newsletter

Vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti di SWZone direttamente via mail ?
Iscrizione NewsletterIscriviti alla Newsletter

NOTIZIE CORRELATE